Inter, rivoluzione sulle fasce: torna di moda Semedo – GdS

Articolo di
30 Aprile 2020, 09:13
Busquets Semedo Barcellona-Celta Vigo
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” sottolinea la volontà dell’Inter di rinnovare le alternative sulle fasce. Il Barcellona potrebbe mettere sul piatto i cartellini di Nelson Semedo e Junior Firpo, in relazione all’affare Lautaro Martinez. Ma il club nerazzurro è forte anche su altri nomi

RESTYLING – Anche nella ricerca di un uomo di fascia, l’Inter si ritrova un po’ a dipendere dalla questione Lautaro Martinez. I primi nomi che il Barcellona ha fatto trapelare come possibili contropartite per il ‘Toro’ (per il quale l’Inter non intende scendere sotto i 90 milioni di base) hanno raramente scaldato la dirigenza nerazzurra. Gli unici che abbiano destato un certo interesse, però, sono quelli di laterali di spinta. Il parco esterni della rosa interista andrà inevitabilmente rinnovato e i catalani possono mettere sul piatto vari modelli. Tre degli attuali incursori (più il jolly Danilo D’Ambrosio) dovrebbero essere confermati. Ma sia Ashley Young che Antonio Candreva che Victor Moses hanno un alto chilometraggio, danno certezze immediate, ma non sono troppo futuribili.

SCELTE – Dal Barcellona si potrebbe pescare un profilo più fresco, oltre che un potenziale titolare in grado di migliorare la rosa. Il profilo più apprezzato è quello di Nelson Semedo, 26 anni, buona esperienza internazionale, collocazione naturale a destra ma capace anche di disimpegnarsi a sinistra. Il portoghese, nemmeno a dirlo, è anche quello più caro, con quotazioni intorno ai 35 milioni. Forse troppi per il momento attuale, a meno che non finiscano all’interno di un discorso su Lautaro Martinez. L’alternativa sarebbe, più che Junior Firpo (che non convince appieno e che non vorrebbe lasciare il Camp Nou), Emerson Royal.

FÚTBOL BAILADO – Il ventunenne, in prestito al Betis Siviglia dove gioca stabilmente in un 3-5-2, ha convinto anche Tite, che lo ha inserito nel giro del Brasile. Oltre alle prevedibili doti in fase offensiva, mostra anche una certa dedizione difensiva, su cui Antonio Conte non transige. La sua quotazione è salita fino ai 15-20 milioni di euro. Essendo un classe 1999, può essere considerato anche un investimento in ottica futura.

VECCHI PALLINI – Conte però per la prossima stagione, quella in cui la sua Inter dovrà riprovare a vincere, vuole giocatori “fatti e finiti”. Specialmente a sinistra, dove Cristiano Biraghi dovrebbe tornare a Firenze, Kwadwo Asamoah salutare e Young rimanere al momento l’unica soluzione. Qui l’obiettivo principe rientra nella categoria “vecchi pallini”: Emerson Palmieri, 25 anni, già suo giocatore seppur se solo per sei mesi al Chelsea. Il terzino azzurro è un mancino puro e il Chelsea potrebbe decidere di privarsene dopo un’annata in cui ha perso il posto da titolare (per Marcos Alonso) e in vista di un rinnovamento nel settore dei Blues.

COMPLICAZIONI – Il club di Roman Abramovich parte da una richiesta superiore ai 30 milioni e c’è la concorrenza della Juventus. Affare non semplicissimo ma resta una pista aperta, preferita anche a quella che porta al compagno Marcos Alonso. La strada è lunga, e si devono realizzare molti incastri: del resto, il mercato è ancora lontano. Ma i piani vanno già fatti.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Valerio Clari


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE