Inter rivoluziona la batteria dei terzini: tre obiettivi, tre partenti

Articolo di
27 dicembre 2015, 09:25
santon mancini

Quello del terzino (in particolare destro) è il ruolo più critico della recente storia nerazzurra: dopo l’addio di Maicon, l’Inter non è riuscita a trovare un erede all’altezza. Da più parti si parla di diversi nomi, ma legati anche alle solite probabili partenze

TRE OBIETTIVI – Dal Belgio arrivano conferme sul forte interesse dell’Inter per Thomas Meunier del Club Brugge, mentre è ormai datato quello per il jolly dell’Hellas Verona, Jacopo Sala, e per l’olandese del Paris Saint-Germain, Gregory van der Wiel. Costo più elevato per il primo (vicino alla doppia cifra), accessibile per il secondo (poco sopra i 5 milioni), simbolico (3-4 milioni a gennaio) per il terzo, che è in scadenza a giugno 2016.

TRE PARTENTI – L’arrivo di uno di loro – come confermato dal “Corriere dello Sport” oggi in edicola – è legato all’addio di almeno due degli esuberi nerazzurri sulle corsie difensive. Gli indiziati sono i soliti: Martin Montoya, Davide Santon e Dodò. Il primo dovrebbe fare ritorno al Barcellona, che poi lo manderà altrove. Il secondo ha mercato in Inghilterra, occhi puntati sul West Ham. Il terzo necessita di minutaggio, da non scartare l’ipotesi italiana in prestito.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE