Calciomercato

Inter, Karamoh potrebbe tornare già a gennaio? Ecco le opzioni

Yann Karamoh, rientrato dal Bordeaux in estate, è stato girato in prestito al Parma. Tuttavia il percorso di crescita non sembra seguire le aspettative dell’Inter, tra scarso minutaggio e problemi disciplinari. Rientrerà a Milano già a gennaio?

IL RAGAZZO SI FARÀ? – Pensando a Yann Karamoh, c’è una probabilità molto vicina al 100% che ogni tifoso dell’Inter abbia due ricordi indelebili nella sua mente. Il primo appartiene a Inter-Genoa del 24 settembre 2017, esordio assoluto con la maglia nerazzurra: 22 minuti in cui la giovanissima ala francese fece letteralmente impazzire gli avversari con il suo funambolismo. Il secondo, ancor più consistente, viene invece da Inter-Bologna dell’11 febbraio 2018: bellissimo tiro di sinistro da 18 metri per il primo e unico gol con l’Inter, dopo un doppio slalom tra i felsinei e lo scambio con Rafinha. Escluse queste due perle, delle restanti 16 presenze di Karamoh con l’Inter si ricordano solo la molta fantasia abbinata alla scarsa disciplina. Motivo per cui l’anno scorso venne ceduto in prestito al Bordeaux: nonostante i 3 gol in 28 presenze (tra Ligue 1 ed Europa League), venne temporanea mente escluso per problemi extra-campo.

ESPERIENZA NEBULOSA A PARMA – Con l’approdo a Parma, le cose per Karamoh non sembrano tuttavia essere migliorate. La realtà di provincia e il calcio predicato da Roberto D’Aversa sembravano formare il mix giusto per permettere al giocatore classe 1998 di consolidare il suo posto nel calcio italiano. Ideale backup per Gervinho, il vero trascinatore dei gialloblu, fino a qui Karamoh è sceso in campo a malapena 30 minuti complessivamente. Dopo gli 11 minuti contro la Juventus alla prima giornata, ne ha disputati solo altri 19 contro la Lazio il 22 settembre. Tuttavia, anche qui non sono mancati i problemi fuori dal campo: molti i ritardi agli allenamenti, tra cui quello di oltre un’ora prima di Parma-Cagliari, che gli è valso una multa dal club.

RITORNO FORZATO? – Quello verso Milano sembrerebbe quindi un percorso già tracciato per Karamoh, ammesso che le due società rinegozino gli accordi presi in estate (prestito con obbligo di riscatto a fine stagione). Possibile visti gli ottimi rapporti (gli affari in ballo sono molteplici, anche a livello giovanile). Tuttavia, viste le premesse, potrebbe essere anticipato già a gennaio, e allora l’Inter dovrebbe decidere cosa fare. Di sicuro, una permanenza sotto la guida di Antonio Conte non sembra essere nei piani della società nerazzurra, che in estate ha puntato a monetizzare per ovvi motivi. L’ala francese non pare incontrare favorevolmente gli schemi e – soprattutto – la disciplina imposta dal nuovo tecnico. Inoltre, la presenza di Antonio Candreva, Valentino Lazaro e anche Danilo D’Ambrosio comportano una saturazione della fascia destra. È quindi molto probabile che l’ex Bordeaux verrebbe nuovamente spedito in prestito, almeno fino a giugno, in attesa di prendere una decisione sul suo futuro l’estate prossima. Per ora, comunque, la patata bollente resta nelle mani del Parma, che fino a prova contraria dovrà garantire l’obbligo di riscatto entro il 30 giugno 2020…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.