Inter decisa su Chong, c’è l’idea di collaborare col Jiangsu – CdS

Articolo di
23 Gennaio 2020, 10:15
Chong
Condividi questo articolo

IL “Corriere dello Sport” scrive che l’Inter sta lavorando per assicurarsi Chong a parametro zero. Si potrebbe fare un’operazione col Jiangsu.

COLLABORAZIONE – Tahith Chong può essere la prima “vera” operazione che l’Inter e il Jiangsu faranno… insieme. Nessuno gridi allo scandalo anche perché le proprietà che hanno più club sono solite concludere affari “tra parti correlate”. Basti pensare, per esempio, al City Football Group, la holding che controlla le società calcistiche di proprietà del Abu Dhabi United Group, e al caso di Lampard, preso dal New York City ma poi girato al Manchester City. Inter e Jiangsu finora hanno chiuso trattative “minori” come il prestito di Sainsbury ai nerazzurri e la cessione low cost di Eder alla società cinese, ma la vicenda Chong potrebbe essere un qualcosa di molto diverso e avere un impatto pesante per diversi anni per Suning.

CONTATTI CON L’AGENTE – Tahith è un diamante grezzo, un 1999 dotato di grande classe che ha incredibili margini di crescita. Metterlo sotto contratto a parametro zero vuol dire piazzare un colpo pazzesco e al tempo stesso investire sul futuro a lungo termine. L’Inter lo segue da un po’ e ha preso contratto con lo Stellar Group che ne cura gli interessi: Mohamed Sinouh è stato almeno due volte in viale della Liberazione per parlare del contratto del ragazzo. La base è superiore a 2 milioni netti a stagione (che per un diciannovenne sono tanti…) più ricche commissioni (ma ricche…). Su Chong aveva chiesto informazioni pure la Juventus, ma adesso il club bianconero pare non essre più interessato. Strada in discesa per l’Inter? Neppure per sogno perché, se è vero che il ragazzo ha ormai deciso di lasciare lo United a giugno, tante squadre importanti si sono messe sulle sue tracce e le parole di un altro rappresentante dello Stellar Group («Il prossimo club di Chong deve avere un progetto per lui e farlo crescere ulteriormente in un buon ambiente. Solskjaer? Pensa a sé e io penso al mio assistito. Siamo arrivati a un punto in cui non può più proseguire allo United» ha detto Erkan Alkan a Voetbal International) sono destinate ad aumentare l’interesse. E’ stato proposto a tutte le società top inglesi e pure a Real e Barcellona.

IDEA CINESE – Tahith gioca nell’Under 21 olandese, è nato a Curaçao, ma il nonno paterno è cinese. Cosa vuol dire? Che nella Super League potrebbe essere schierato come uno degli 8 giocatori “locali” che ogni formazione deve inserire per forza tra i titolari (dal prossimo anno forse scenderanno a 7). Avere in rosa uno come lui per il Jiangsu rappresenterebbe un plusvalore incredibile perché sarebbe un “cinese” in grado di fare la differenza come un top player straniero. Un colpo per puntare a vincere il campionato.

NODI DA SCIOGLIERE – Da qui l’idea: l’Inter lo metterebbe sotto contratto per le prossime 5 stagioni senza pagare un euro per il cartellino e lo darebbe in prestito per 1-2 anni al Jiangsu. A monte di questa cessione temporanea ci sarebbero anche motivazioni tecnico-tattiche perché Chong è un esterno offensivo di piede sinistro che è perfetto per il 4-3-3 (dà il meglio a destra; se la cava anche sull’out opposto), ma che nel 3-5-2 di Conte non sarebbe facile da collocare. L’Inter farebbe con lui un investimento per il futuro: gli permetterebbe di crescere al Jiangsu e poi lo riporterebbe a casa. Il problema è che il ragazzo, descritto come un mix tra Di Maria e Douglas Costa per le sue qualità tecniche e la sua esplosività, al momento vuole restare Europa. Marotta e Ausilio proveranInter deno a convincerlo del progetto che hanno su di lui.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE