Il Barcellona ha la merce giusta per Lautaro Martinez: Inter valuta – GdS

Articolo di
16 Aprile 2020, 08:20
Lautaro Martinez Inter-SPAL
Condividi questo articolo

Secondo “La Gazzetta dello Sport”, la trattativa non può accelerare se l’Inter non apre all’inserimento di contropartite tecniche. Il Barcellona vuole Lautaro Martinez ed è pronto a mettere sul piatto una quantita corposa di calciatori tra cui scelte. I nerazzurri valutano l’opzione migliore per ritoccare la rosa

BARATTO – Le sensazioni potrebbero essere molto contrastanti tra loro. Da una parte c’è l’idea che in fondo – se proprio dovrà essere – pescare nella rosa del Barcellona non è proprio la cosa peggiore che ti possa capitare. Perché mal che vada qualche giovane di grande qualità si trova sempre, oppure si può andare sull’usato sicuro, mettendo in pole la necessità di trovare qualcuno già pronto e con un buon bagaglio di esperienza internazionale. Ma poi c’è l’altro lato della medaglia: nel momento in cui ti siedi al tavolo con i dirigenti blaugrana significa che la trattativa sta entrando nel vivo, che sei pronto a rinunciare a Lautaro Martinez e che quindi devi cercare di ottenere il massimo da una cessione comunque dolorosa. La clausola dice 111 milioni, cifra che il Barcellona potrebbe non garantire cash vista la situazione attuale.

STRADA CHIUSA – Per trovare una quadra sarà necessario l’inserimento di almeno una contropartita, se non due. Il nome di Antoine Griezmann era legato più che altro a una provocazione, ma a mente lucida appare una soluzione complessa: il francese, campione del mondo, guadagna 17 milioni netti a stagione e il tetto massimo all’Inter è di poco inferiore ai 10 (compresi bonus). Insomma, la strada sembra impraticabile, a meno di ipotesi clamorose. E per ‘clamoroso’ si intende  un prestito di Griezmann con compartecipazione corposa sull’ingaggio da parte del Barcellona. Siamo quasi all’impossibile però, perché un giocatore come Griezmann non è certo merce da prestito secco.

QUALITÀ – E allora restiamo sul campo delle possibilità reali, anche se complicate, di scambi per Lautaro Martinez. Il profilo più prestigioso è il centrocampista brasiliano Arthur Melo: 23 anni, piedi buoni, dinamismo e senso tattico al servizio della squadra. Insomma, un identikit perfetto per far fare alla mediana nerazzurra un salto di qualità. Ma Arthur è considerato incedibile dal club e lo stesso giocatore non ha mai lasciato intendere di valutare un cambio di squadra o paese. Due estati fa il Barcellona lo pagò 30 milioni dal Gremio, oggi vale quasi il doppio.

CORSIE – Il gioco di Antonio Conte chiede grande sacrificio agli esterni ed è lì che l’Inter punterà ancora a rinnovarsi nel prossimo mercato. E qui il Barcellona ha qualcosa di buono da offrire: non fuoriclasse, ma giocatori di personalità, abituati a giocare per vincere. Nelson Semedo, 26enne terzino destro portoghese, ha anche una discreta esperienza internazionale: non ha partecipato al Mondiale in Russia, ma è stato tra i protagonisti della Nations League vinta dai lusitani. Col Benfica ha vinto due campionati, continuando l’iter felice nelle due stagioni col Barça. A sinistra invece c’è Junior Firpo, 23 anni, campione d’Europa U21: fase di spinta eccellente,da rivedere quella difensiva. Ma la base su cui lavorare c’è.

SUGGESTIONE – Forse però la scelta migliore potrebbe essere quella di mettere le mani su qualche gioiellino uscito di recente dalla prestigiosa cantera blaugrana. Come Carles Aleñá, centrocampista classe ‘98 dal talento puro. Un regista alla Andrea Pirlo per intenderci, che l’Inter si è trovata di fronte nella fatale sconfitta a San Siro in Champions League: 18 gol in 89 partite col Barça B, 39 gare e 3 reti in prima squadra e da gennaio in prestito al Betis. Sarebbe un investimento dalla resa assicurata.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Vincenzo D’Angelo


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE