Icardi, il Coronavirus non sposta deadline per il riscatto. Inter attende – GdS

Articolo di
13 Maggio 2020, 09:09
Mauro Icardi Galatasaray-PSG
Condividi questo articolo

La pandemia non dovrebbe allungare i tempi per il riscatto di Mauro Icardi. Il Paris Saint-Germain sembra intenzionato ad esercitare il diritto di acquisto a titolo definitivo, ma vuole uno sconto sulla cifra. Inter riflette. I dettagli

TUTTO LISCIO? – Le complicazioni legate alla Covid-19 non intcaccheranno le scadenze fissate da Inter e Paris Saint-Germain. Per il riscatto di Mauro Icardi, resta valida la deadline del 31 maggio. Discorso completamente diverso rispetto ad Ivan Perisic, (QUI i dettagli). Ma i francesi non hanno l’assillo della ripresa del campionato. I parigini hanno archiviato l’annata col titolo “a tavolino”, dunque l’Inter aspetta di definire entro fine mese la cessione a titolo definitivo dell’ex capitano. Il Paris Saint-Germain avrebbe infatti manifestato l’intenzione di esercitare il diritto di riscatto e il giocatore sarebbe felice di continuare la sua avventura francese.

GIOCO DELLE PARTI – Tuttavia, il Paris Saint-Germain vorrebbe uno sconto sui 70 milioni stabiliti, sempre a causa dei problemi economici legati alla pandemia. L’Inter ha alzato il muro ma è possibile che un punto di incontro si possa trovare inserendo una contropartita nell’affare. Il tavolo resta aperto: ma se i parigini vogliono davvero Icardi, un accordo si troverà.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Vincenzo D’Angelo


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE