Florenzi-Inter operazione possibile, jolly importante per Conte – TS

Articolo di
14 novembre 2019, 10:36

“Tuttosport” sottolinea che il nome di Florenzi potrebbe essere importante per l’Inter. Un jolly per Conte che lo ha già apprezzato con l’Italia.

OCCASIONE DI GENNAIO – Florenzi a gennaio potrebbe lasciare la Roma e l’Inter sta valutando, così come altre squadre, il possibile colpo. Il capitano della squadra giallorossa da un mese è diventato una riserva per il tecnico Fonseca – 3 presenze dal 6 ottobre, solo una da titolare per 93 minuti totali – e non può accettare questa situazione, anche in vista dell’Europeo.

JOLLY – Il 28enne romano ha fatto della duttilità la sua arma migliore. Un difetto per alcuni, ma un pregio per tecnici abituati a cambiare sistemi di gioco o ruotare i giocatori. Antonio Conte, per esempio, quando ha guidato la nazionale ha schierato Florenzi in ben 17 partite sulle 25 giocate e lo ha utilizzato in tre posizioni: esterno destro, esterno sinistro e mezzala. Ruolo, quest’ultimo, in cui Florenzi aveva iniziato la carriera e che per molti rimane il suo ideale. Ed è lì che Conte lo potrebbe utilizzare, alternandolo a Barella e Sensi, più che da esterno destro dove Candreva e Lazaro stanno ben facendo. Ma il romano potrebbe anche essere utilizzato qualche metro più avanti, da trequartista assaltatore in un 3-4-2-1 che Conte ha provato in un paio di partite.

OPERAZIONE POSSIBILE – Tecnico e società hanno individuato nel centrocampo il reparto da rinforzare e si cercano soprattutto profili fisici, dinamici, più che tecnici (per questo non interessa più Rakitic). Florenzi, così, potrebbe mettere tutti d’accordo, anche perché l’Inter, considerando la sua situazione a Roma, potrebbe proporre un prestito con diritto di riscatto. La posizione dei giallorossi è di attesa. Già in estate, il laterale azzurro non veniva considerato un incedibile dal club e lo stesso calciatore, davanti alle avance di fine giugno di Conte, se n’era fatto una ragione. Poi l’Inter aveva virato su Lazaro e Alessandro – in ottica Europei – aveva preferito rimanere in Italia, declinando l’interesse del Siviglia e del Tottenham. Ora il problema si ripropone. La dirigenza giallorossa, qualora dovesse arrivare l’offerta giusta, non si metterà di traverso per farlo restare. Anche perché tenere in rosa un calciatore che è sceso nelle gerarchie a oltre 6 milioni lordi a stagione sino al 2023 è un lusso che non può permettersi. Al momento, Florenzi insieme al suo agente, si è preso un po’ di tempo per valutare cosa accadrà nelle prossime gare. Ma una cosa è certa: se vuole andare all’Europeo deve giocare, come ribaditogli, al netto delle dichiarazioni d’incoraggiamento pubbliche di Mancini, dallo staff del ct.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE