Eriksen-Inter, Mourinho amareggiato per un motivo: situazione era chiara

Articolo di
26 Gennaio 2020, 08:51
Eriksen
Condividi questo articolo

Eriksen all’Inter è una trattativa ormai definita, con il danese pronto a sostenere le visite mediche lunedì (vedi articolo). Mourinho, tecnico del Tottenham, ha espresso amarezza per come si è svolta la trattativa (vedi articolo). La “Gazzetta dello Sport” spiega perché il fastidio del portoghese è ingiustificato

FASTIDIO Christian Eriksen si appresta a svolgere le visite mediche con l’Inter dopo giorni di trattative, aspetto che non è andato giù a José Mourinho: “Mourinho è logicamente di parte. Perdere un campione come il danese significa indebolirsi. È comprensibile la sua amarezza, ma proprio Mou sapeva, sin dal 20 novembre 2019, giorno del suo sbarco al Tottenham, che le speranze di un ripensamento di Eriksen erano pari allo zero. Il giocatore aveva rotto con il club al momento del rifiuto di prolungare il contratto”.

MOTIVAZIONI – Eriksen ha deciso di lasciare Londra dopo che Daniel Levy ha stretto la cinghia: “Gli stipendi degli Spurs non sono paragonabili a quelli degli squadroni internazionali e le spese sostenute per ristrutturare lo stadio, un miliardo di euro, hanno costretto Daniel Levy a stringere ulteriormente la cinghia. Eriksen dopo 6 anni e mezzo ha deciso di affrontare una nuova avventura e di passare all’incasso”.

Fonte: Gazzetta dello Sport – Stefano Boldrini


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE