Calciomercato

E se alla fine arrivasse Insigne? È il meno costoso della lista – CdS

L’Inter ieri contro la Dinamo Kiev ha visto per la prima volta giocare e segnare Edin Dzeko. Nel post match poi la società nerazzurra ha ufficializzato sia il suo acquisto sia quello di Denzel Dumfries. Prossimo passo: un’altra punta da inserire in rosa. L’ultimo nome per ordine di tempo è quello di Lorenzo Insigne. 

MENO COSTOSO – Paradossalmente, tra i tanti nomi fatti in questi ultimi giorni tra cui Duvan Zapata e Joaquin Correa, quello di Insigne potrebbe essere quello più abbordabile. Il giocatore partenopeo infatti a giugno 2022 vedrà il suo contratto scadere con il Napoli e dunque da gennaio, in caso di mancato rinnovo, potrebbe accordarsi con chiunque per poi liberarsi a zero. Insigne al momento non ha l’intesa con il club di De Laurentiis con i vari incontri che hanno dato esito negativo. L’Inter dunque ci pensa. Come spiegato dal ‘Corriere dello Sport’, Insigne potrebbe essere l’opzione più abbordabile in fatto di cifre economiche. Per Zapata l’Atalanta chiede 40 milioni di euro (poco trattabili, vedi articolo) così come la Lazio per Correa (più facile trattarli visto che è in vendita, vedi articolo) mentre per il 24 del Napoli potrebbero bastarne 25/30. L’Inter al momento sembra aver messo sul piatto 15 milioni + il cartellino di Alexis Sanchez (che però non interessa al Napoli) e dunque le parti dovrebbero avvicinarsi per chiudere l’affare. Perché più probabile che arrivi subito piuttosto che a costo zero? Perché a costo zero, non avendo spese di trasferimento, le squadre potrebbero proporre contratti faraonici. Cosa che l’Inter non potrebbe permettersi. Potrebbe essere Insigne la nuova punta di Inzaghi?

FONTE – Corriere dello Sport – Andrea Ramazzotti

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button