Calciomercato

Ceccarini: “Lautaro Martinez, l’Inter deve difendersi. Un tentativo”

Lautaro Martinez è un giocatore fondamentale per l’Inter di questa stagione, ma a “preoccupare” c’è la clausola rescissoria da centoundici milioni di euro. Dopo le voci su club, soprattutto spagnoli, la società si starebbe muovendo per il rinnovo di contratto, secondo quanto riporta Niccolò Ceccarini sul sito “TuttoMercatoWeb”.

OPERAZIONE RINNOVO – “L’Inter è in movimento per il futuro. Arturo Vidal resta sempre un obiettivo e magari a breve i nerazzurri potrebbero accelerare per bloccare Olivier Giroud che a giugno si svincolerà dal Chelsea. Oggi però l’Inter deve difendersi anche dall’assalto dei grandi club europei per Lautaro Martinez, che sta dimostrando il suo grandissimo valore. Il Barcellona è fortemente interessato e sa che può giocarsi la carta della clausola rescissoria da centoundici milioni di euro. L’attaccante argentino a Milano sta benissimo, ha un ottimo feeling con tutto l’ambiente e anche con Antonio Conte, ma per non rischiare nulla in questi mesi Giuseppe Marotta e Piero Ausilio proveranno a rinnovargli il contratto, ovviamente cercando di togliere la clausola o alzandola di parecchio. Il tempo non manca ma trovare un accordo per allungare il matrimonio con Lautaro Martinez è fondamentale, tenendo conto che negli ultimi tempi anche il Real Madrid si è fatto avanti con decisione”.

Fonte: TuttoMercatoWeb.com – Niccolò Ceccarini

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.