Ceccarini: “Inter ha già scelto il mercato, ma riscatti difficili: al loro posto…”

Articolo di
19 Maggio 2018, 16:16
Niccolò Ceccarini
Condividi questo articolo

Niccolò Ceccarini – Direttore di “RMC Sport” -, nel consueto editoriale per il portale “Tutto Mercato Web”, fa il punto della situazione sui progetti estivi dell’Inter in sede di mercato, sebbene ci sia ancora bisogno di aspettare domenica sera per conoscere le “possibilità” economiche e progettuali della squadra di Spalletti

SPALLETTI E I RISCATTI – “Ancora novanta minuti e poi tutto sarà chiaro. La Champions League è un traguardo fondamentale per il mercato dell’Inter, aiuterebbe sul piano degli investimenti, ma le strategie sono già definite. La partita di domenica sera allo Stadio ‘Olimpico’ contro la Lazio è insomma un crocevia. Il primo passo è il rinnovo di Luciano Spalletti fino al 2021, la base per la costruzione di un futuro sempre più importante. C’è la reciproca volontà di andare avanti e quindi si aspetta solo il momento giusto per formalizzare il tutto. L’Inter però non ha intenzione di fermarsi qui. Due nodi cruciali sono Joao Cancelo e Rafinha. Trattative complicate perché i riscatti sono molto alti. L’Inter vorrebbe trattenerli entrambi, ma sa che molto probabilmente non sarà possibile”.

ALTERNATIVE “ITALIANE” – “Per il ruolo di centrocampista offensivo va tenuto in considerazione Josip Ilicic, reduce da un campionato strepitoso con l’Atalanta. Un’operazione molto meno costosa rispetto al brasiliano del Barcellona e forse più praticabile. Un altro giocatore che piace tanto è Bryan Cristante (anche se le caratteristiche sono decisamente diverse) su cui ci sono pure Roma e Lazio. La valutazione di 30 milioni di euro però è il problema principale. Per il ruolo di esterno nella lista c’è anche Alessandro Florenzi, che ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2019″.

CAMBIO DI TERZINO SINISTRO – Anche in uscita non manca il lavoro. L’arrivo di Kwadwo Asamoah chiude ancora di più gli spazi a Dalbert, fortemente voluto la scorsa estate, ma che alla fine non è riuscito a dimostrare il suo valore. Ci sono molti club interessati, ma ora venderlo significherebbe fare una minusvalenza (è stato pagato 20 milioni dal Nizza). La soluzione ideale potrebbe essere un prestito con diritto di riscatto”.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE