Ceccarini: “Icardi-Juve, ma cambiano le cifre dopo Lukaku-Inter! Biraghi…”

Articolo di
13 agosto 2019, 00:34
Niccolò Ceccarini
Condividi questo articolo

Niccolò Ceccarini – Direttore di “TMW Radio” – a “Sportitalia Mercato” su Sportitalia fa il punto sulla situazione Icardi, che sembra ormai delineata, anche se l’Inter farà la voce grossa sul prezzo. Novità da Firenze su Biraghi, meno su Chiesa

INTER IN POSIZIONE FORTE – Per Niccolò Ceccarini il clamoroso colpo del mercato estivo avverrà, ma senza scambio: «Le cifre dell’operazione Mauro Icardi sono un po’ cambiate dopo l’affare Romelu Lukaku, che ha ribaltato la situazione: ora la Juventus è nelle condizioni di dover cedere e allo stesso comprare, ma non più stando in una posizione favorevole. Adesso non si andrà sotto i 70 milioni di euro, che è la cifra a cui lo cederà l’Inter, che vorrebbe darlo alla Roma per mille motivi, principalmente per inserire Edin Dzeko oltre a un forte conguaglio economico, inoltre rafforzerebbe una squadra che in questo momento non rappresenta un grandissimo pericolo per la lotta scudetto. Poi, dopo la Roma, in seconda posizione il Napoli e infine la Juventus. Tenerlo un anno in tribuna si può, ma a livello pratico non accadrà per tante situazioni che si stanno venendo a creare: io sono stra-convinto che Icardi andrà alla Juventus, tutto indica questa strada, anche se sono cambiate le condizioni economiche rispetto a prima. Lo scambio con Paulo Dybala non ha le basi per potersi creare, anche perché non c’è stata l’apertura di Dybala all’ipotesi Inter, nonostante il forte rapporto con Beppe Marotta che lo portò a Torino: non potendosi concretizzare questo scambio, Dybala potrà andare al Paris Saint-Germain. Prendere Icardi sarà la molla della Juventus per far decidere a Gonzalo Higuain di andare via, mentre Mario Mandzukic sarebbe più disponibile a fare da vice-Icardi».

MAXI OPERAZIONE A FIRENZE – Il mercato non è fatto solo di grandi nomi, ma ci sono operazioni minori e altre che potrebbero vedere la luce anche tra un anno, Ceccarini spiega in che modo: «L’Inter e la Juventus a un certo punto erano alla pari su Federico Chiesa, ma poi l’Inter ha virato sulle due punte centrali volute da Antonio Conte – Lukaku ed Edin Dzeko – e non poteva impegnarsi per un terzo investimento importante, ma tra un anno potrà riproporsi questa sfida di mercato per Chiesa, che sicuramente non si muoverà da Firenze quest’anno. Il discorso Cristiano Biraghi è legato alla Lista UEFA dell’Inter, perché è un prodotto del vivaio utile in questa chiave, ma la Fiorentina non è tanto interessata a Dalbert quanto piuttosto a Matteo Politano, ma ci sono grosse difficoltà in questo momento: è stato fatto un mezzo discorso su Dalbert, che ha ancora offerte in Francia, mentre su Biraghi c’è anche l’ipotesi Atalanta».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE