CdS: Bruma all’Inter, ma solo senza la “tassa Calleri”

Articolo di
29 dicembre 2015, 07:49
bruma

La cessione di Ranocchia a gennaio terrà occupata l’Inter ancora per qualche settimana, intanto si prepara la pista per il sostituto: il sogno – come riportato dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport” -, porta in Olanda

RANOCCHIA VIA – La probabile partenza di Andrea Ranocchia a gennaio prepara l’Inter a un nuovo innesto nel cuore della difesa, dal momento che il lungodegente Nemanja Vidic non sembra essere considerato un’alternativa valida ai due centrali titolari. Il numero 23 nerazzurro potrebbe finire a Bologna come “tassa” per il probabile parcheggio di Jonathan Calleri, ancora extracomunitario, e in questo caso – non ricevendo nessun contributo economico dal prestito semestrale -, il DS Piero Ausilio dovrebbe andare alla ricerca di un profilo analogo. L’idea sarebbe quella di prendere un centrale in prestito oneroso, al massimo con diritto/obbligo di riscatto dopo 6/18 mesi.

OBIETTIVO BRUMA – Al contrario, se per Ranocchia arrivasse un’offerta importante, che sia una cessione a titolo definitivo o semplicemente un prestito con obbligo di riscatto, allora l’Inter potrebbe fare un pensierino su Jeffrey Bruma, centrale olandese del PSV Eindhoven. In questo senso si aspetta una mano dal Siviglia, che deve rimpiazzare proprio il nerazzurro Marco Andreolli, infortunato fino a fine stagione. Ausilio conosce da tempo Bruma e lo sta facendo seguire dal capo degli scout Massimiliano Mirabelli e dai suoi uomini, ma anche Mancini si è informato. Il costo si aggira sugli 8-10 milioni di euro.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE