Ausilio mischia carte sul mercato dell’Inter “sfruttando” Ramires

Articolo di
15 gennaio 2018, 21:42
ausilio

Quale sarà il prossimo acquisto dell’Inter? Al momento sono pochi i nomi ipotizzati e, mentre tutti danno per certo Ramires, probabilmente Ausilio non mente quando dice di lavorare su altro

RAMIRES BLOCCATO – Ufficializzato Lisandro Lopez (Benfica) per rinforzare la difesa, l’Inter continua a lavorare per mettere mano soprattutto a centrocampo sia sulla linea mediana sia sulla trequarti, dove Luciano Spalletti necessita di un giocatore con caratteristiche precise. I nomi che girano sono i soliti, ma mentre per Rafinha (Barcellona) arrivano conferme da tutti, su Ramires (Jiangsu Suning) sembra essere iniziato il gioco delle parti. Ma quali parti se la proprietà è la stessa? Walter Sabatini sicuramente se la starà ridendo a causa di quello che gli tocca leggere e sentire ogni giorno sul suo conto sull’asse Nanchino-Milano, del resto Spalletti ha bisogno di un trequartista dal gol facile e il brasiliano non ha esattamente quel tipo di identikit, pur avendo caratteristiche diverse e complementari rispetto agli attuali centrocampisti in rosa.

ALTRI PROFILI – In serata Piero Ausilio ha confermato che l’Inter sta lavorando su altri profili, ovviamente senza citare nessuno. Inutile ribadire che il sogno dell’Inter sulla trequarti si chiama Javier Pastore (Paris Saint-Germain). L’altra alternativa importante è Henrikh Mkhitaryan (Manchester United) e non è da escludere qualche nuovo nome ancora mai citato oltre a tutti quelli messi nel pentolone di mercato – senza né arte né parte – giusto per cercare di arrivare primi sul “nome segreto”. Probabilmente Ramires è solo il piano B che Suning può regalare all’Inter entro il 31 gennaio, prima si proverà a cercare altrove: e se stavolta Ausilio non avesse mentito? A breve la risposta, anche perché non va dimenticata la possibilità di fare – prima – spazio in rosa liberandosi di un nome altrettanto importante, su tutti Joao Mario.







ALTRE NOTIZIE