Moriero: “Punto su Montoya e Icardi. Sullo sciuscià vi dico…”

Articolo di
28 ottobre 2015, 17:37
Moriero

Francesco Moriero, ex ala destra nerazzurra ai tempi di Ronaldo, è stato intervistato in esclusiva da “fantagazzetta.com” e ha parlato dei suoi progetti attuali e di alcuni suoi momenti della carriera all’Inter. Ecco le sue parole.

ALLENARE – Vivo a Lecce e sono in attesa di tornare ad allenare. Aspetto che arrivi una chiamata. Era arrivata una proposta dall’India ma non l’ho ritenuta convincente. Nel frattempo guardo diverse partite in tv per tenermi aggiornato. Il calcio è la mia vita ”. 

TIFOSI – “Ho un bellissimo rapporto con i tifosi, avendo giocato in certe piazze determinati legami restano ben saldi. Uso spesso Facebook e Twitter e mi capita di interagire con la gente anche lì”.

RONALDO E MORATTI – Durante l’intervista poi a Moriero è stato chiesto di elencare una squadra, un compagno e un presidente che più ricorda con piacere: «Non posso sceglierne una tra Lecce, Cagliari, Roma, Inter ecc…In tutte queste ho lasciato un pezzo del mio cuore. Come compagno non posso che citare Ronaldo, grande feeling con lui sia dentro che fuori dal campo. Faceva tante cavolate e spesso lo riprendevo ma alla fine era un bonaccione e ci passavi sopra. Come presidente ne scelgo due, senza dubbio Cellino e Moratti. E poi come allenatore non posso che scegliere Mazzone, un vero e proprio sergente di ferro che sapeva toccare le corde giuste».

SCIUSCIÀAlla richiesta di un aneddoto da raccontare riguardo alla sua carriera, Moriero ha risposto così: «Ne ho combinate davvero tante, difficile sceglierne uno. Ecco, il gesto di lustrare le scarpe. Vi dico che è nato con Recoba, non con Ronaldo come tutti pensano ancora oggi. Dopo i due bolidi tirati in porta contro il Brescia alla prima giornata di campionato della stagione ’97-’98 gli ho detto che aveva dei piedi d’oro e così ho creato quell’esultanza. Da lì in poi l’abbiamo ripetuta con Ronaldo, a cui piaceva molto».

MODULO – «Il mio modulo preferito è il 4-2-3-1. Con gli esterni accanto alla punta che hanno ampio margine di manovra, il trequartista che ha le spalle coperte e in fase di appoggio ha varie soluzioni e allo stesso tempo viene data ai terzini una maggiore fase di spinta. Le mie squadre hanno sempre cercato di imporre il proprio gioco, poi puoi anche perdere alla fine ma almeno te la sei giocata a viso aperto senza alcun timore di nessun tipo». 

FANTACALCIO – Nella chiusura dell’intervista è stato chiesto a Moriero di elencare alcuni giocatori consigliati secondo lui per un buon fantacalcio e l’ex giocatore nerazzurro ne ha anche citati un paio nerazzurri: «Questa settimana in porta consiglio di puntare su Handanovic senza alcun dubbio, in difesa mi aspetto che possa ancora esplodere Montoya che ha grandi potenzialità ed è un peccato che non abbia ancora potuto esprimerle. In attacco punto su Icardi, con il modulo che ha quest’anno l’Inter segnerà tanti gol».

 

 

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE