Cuper: “Vero, sono un perdente. Mourinho invece…”

Articolo di
8 febbraio 2018, 17:15
Cuper

Hector Cuper, attuale allenatore dell’Egitto ed ex nerazzurro, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano argentino La Nacion – e riprese dal portale “Premium Sport” – in merito alle sue esperienze passate e a quella attuale alla guida della nazionale africana

OCCASIONI SFUMATE Hector Cuper ha avuto tante occasioni in carriera per vincere titoli importanti, ma in bacheca vanta soltanto tre trofei: due Supercoppe Spagnole (con Maiorca e Valencia) e una coppa CONMEBOL con il Lanùs. Clamorosa fu la Serie A persa con l’Inter nel famoso 5 maggio 2002 e le due Champions League sfumate alla guida del Valencia con cui ha anche perso la finale di Coppa delle Coppe contro la Lazio.

ETERNO SECONDO«Chi dice che sono un perdente ha ragione, non riesco a vincere le finali: un conto è arrivare in finale, un conto è vincerla. José Mourinho ha la capacità di vincere tutte le finali a cui partecipa, caratteristica che a me purtroppo manca». Dopo aver raggiunto la qualificazione ai prossimi Mondiali con il suo Egitto, non accadeva da 28 anni, per l’argentino si prospetta una nuova chance: «La parola impossibile per me non esiste: se trovassi contro l’Argentina, devo essere convinta di poterla battere. Ma se la incontrasse proprio in finale? Me ne andrei al cinema…».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE