Bergomi: “Io e Simeone abbiamo pagato caro l’arrivo di Lippi”

Articolo di
28 maggio 2016, 14:53
Bergomi

Beppe Bergomi ha parlato ad AS del suo ex compagno di squadra ai tempi dell’Inter Diego Simeone confermando che già a quei tempi era un allenatore in campo. L’attuale commentatore di Sky Sport ha anche rivelato che fu Marcello Lippi a farlo andare via.

VIA PER COLPA DI LIPPI – «Mi ricordo che in un primo momento non lo schierarono nella posizione giusta. Veniva utilizzato quasi da trequartista e per questo ebbe qualche problema con il pubblico di San Siro che lo fischiò. Poi però grazie alla sua grande personalità riuscì a conquistare il suo posto a centrocampo dove poteva fare tutto. Come me anche lui ha pagato tantissimo l’arrivo di Lippi: io mi sono dovuto ritirare mentre Diego e Pagliuca furono costretti ad andare via. Fu una decisione del mister ma non so perché la prese. Gli disse: “Ti conviene accettare la Lazio perché in questo momento è più forte dell’Inter” e lui rispose: “Ma nessuno in Sud America la conosce!”. Alla fine però con loro riuscì a conquistare uno Scudetto e tre coppe…».

ALLENTORE IN CAMPO – «Gli piaceva parlare sempre di tattica e analizzare le decisioni dell’allenatore. Non era ossessionato però gli piaceva parlare sempre di calcio. La sua migliore qualità? E’ la stessa che mostrava anche quando giocava: come tutti gli argentini è bravo a dare fastidio agli avversari. Ha qualità tecniche ma anche mentali. Quando noi italiani affrontavamo l’Argentina sapevamo che avremmo dovuto soffrire perché anche se potevano essere inferiori tecnicamente riuscivano sempre a metterti in difficoltà. Erano intelligenti, furbi e bravi a “provocarti”. Diego aveva tutte queste qualità».

SIMEONE ALL’INTER – «Chi lo sa. Tutti quelli che provano affetto nei confronti dell’Inter vorrebbero tornare, anche Mourinho. In questo momento però mi sembra difficile, l’Inter sta vivendo un periodo complicato e ci vuole coraggio per decidere di accettare una loro offerta. Ora però sulla panchina nerazzurra c’è Mancini che è un altro grande allenatore. Lasciamolo lavorare, in futuro si vedrà».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE