Pray for Paris: i messaggi di Melo, Kondogbia e D’Ambrosio

Articolo di
14 novembre 2015, 16:56
Melo 1

L’ondata di violenza terroristica abbattutasi su Parigi non ha lasciato indifferenti dirigenti e giocatori dell’Inter. Da Roberto Mancini a Geoffrey Kondogbia, sono molti i nerazzurri che, tramite i Social Network, hanno voluto manifestare la propria solidarietà alla Francia

SOLIDARIETA’ – Il primo è stato Roberto Mancini che, su Twitter, ha espresso la sua vicinanza alle vittime degli attentati. Altri interisti hanno utilizzato questi nuovi canali di comunicazione per sfogare la propria amarezza, mostrando come i Social Network creino quasi una catena di partecipazione e sostegno.

D’AMBROSIO E KONDOGBIA – Geoffrey Kondogbia, francese, ha modificato la propria immagine del profilo in Facebook, ombreggiando la propria foto con i colori della bandiera francese e aggiungendo, su Twitter, le parole “Un pensiero ai familiari delle vittime. Pray for Paris“.
Danilo D’Ambrosio, sempre su Twitter, ha invece pubblicato tre fotografie – la Tour Eiffel, un occhio solcato da una lacrima coi riflessi della bandiera francese e una mano con la scritta “Pray for Paris” – corredate dal messaggio “Uniamoci nella preghiera per tutte le vittime. Pace“.

MELO – Entra invece a gamba tesa Felipe Melo che, in campo come nella vita, dimostra di non avere timori. Il brasiliano, che già aveva espresso la sua vicinanza alla Turchia vittima di un attentato, pubblica una scritta emblematica in inglese “Ho visto esseri umani, ma non l’umanità” sullo sfondo della bandiera francese. Una frase che riassume perfettamente la follia e l’orrore di azioni spaventose come quelle viste ieri sera per le strade di Parigi.

Questi i tweet di D’Ambrosio e di Felipe Melo:

D'Ambrosio Tweet

Melo Tweet