Zhang jr.: “Spalletti grande professionista, gli siamo vicini”

Articolo di
1 agosto 2017, 07:01
Zhang Steven

Intervistato dalla “Gazzetta dello Sport”, Steven Zhang ha parlato della tournée in Asia e dei primi mesi di lavoro di Luciano Spalletti

TOURNÉE ASIATICA – «Avere la squadra in Asia è una opportunità unica perché sappiamo che l’Inter come squadra e come brand non ha tifosi soltanto in Italia ma anche in ogni parte del mondo. Naturalmente il cuore del tifo è a Milano, ma queste partite ci hanno permesso di incontrare i nostri fan che vivono più lontano. Ovviamente questo non puoi farlo durante il campionato, ora abbiamo potuto incontrare grandi club come Bayern e Chelsea in una splendida corniceAnche per la squadra è stata un’ottima esperienza. Ovviamente sarebbe stato meglio se il clima fosse stato più fresco, perché la cosa importante è anche fare una buona preparazione in vista dell’inizio della stagione ufficiale».

METTERSI IN MOSTRA – «La cosa più importante di queste gare della ICC in giro per il mondo è che i giocatori abbiano la possibilità di mettersi in mostra e che l’allenatore possa conoscerli meglio. Conta prepararsi al meglio per il campionato, poi i risultati dimostrano che nell’ultimo mese tecnico, squadra e dirigenti si sono impegnati duramente per migliorare la situazione. Ho visto come Spalletti abbia lavorato ogni giorno fino alle 3 di notte con il suo staff e parlando con me e Ausilio. Ovviamente questo sforzo poi si è visto in campo, le vittorie sono la conferma che se lavori tanto e bene, poi i frutti arrivano».

SUPPORTO A SPALLETTI – «Passando tanto tempo con Spalletti e ascoltando ciò che dicono le persone dentro e fuori dal club ho capito che lui è un grande professionista, che investe tanto tempo su ogni aspetto del gioco, totalmente concentrato sul lavoro. Ciò che importa non è se io sono contento, ma che lui è l’allenatore dell’Inter e che dal primo all’ultimo giorno lo supporteremo in ogni momento e per qualsiasi cosa. Lui davvero merita questo supporto e credo che ogni componente della società l’abbia capito. Desidero che ogni giorno possa sentire che gli siamo vicini. Soprattutto quando inizierà la stagione ufficiale».

LEADERSHIP – «Non posso parlare a nome dei giocatori perché non mi sono confrontato con ognuno di loro, ma per quello che vedo tutti rispettano Spalletti, capiscono la sua leadership. È un grandissimo allenatore».