Zanetti: “Orgoglioso di rappresentare l’Inter nel mondo”

Articolo di
17 dicembre 2015, 21:40
Javier Zanetti

Javier Zanetti ai microfoni di Inter Channel alla trasmissione “Inter Nos” si dice orgoglioso di rappresentare l’Inter nel mondo ed è ottimista sulle possibilità che la squadra attuale possa ottenere obiettivi importanti, squadra che le ricorda la prima Inter di Mancini 

VITA DA CAMPO – «Continuo a giocare con Toldo e tutti gli amici di Inter Forever, abbiamo creato questo anche per tornare a giocare (ride). Non mi manca il campo, sono felicissimo del mio ruolo, è stato una sorpresa passare subito da calciatore a vicepresidente. È una bellissima responsabilità, rappresentare l’Inter in qualsiasi parte del mondo è motivo di grande orgoglio. Cerco di trasmettere sempre quella che è stata la mia esperienza con questa maglia. Credo che il fatto di avere questa opportunità mi permetta di crescere e maturare, rendendomi utile. Io volevo fare qualcosa di concreto, mettendo a disposizione quello che è stato e sarà il legame con questa società. Assieme ad una nuova società, non è semplice ma stiamo facendo tutti tanti passi in avanti. Lavoro sia con la società che con la squadra. È un ruolo bello e importante. Magari era scontato che fossi vicino alla parte sportiva, ma il fatto di aprirmi ad altre aree mi fa sentire bene e mi fa sentire utile».

L’INTER DI OGGI – «L’essenza dell’Inter rimane sempre. Dal di fuori sto vendendo una squadra molto solida, tutti noi ci stiamo rendendo conto che, partita dopo partita, si sta crescendo bene. Mi auguro che la squadra arrivi fino alla fine a lottare per qualcosa di importante,  il nostro primo obiettivo è quello di tornare protagonisti».

COME LA PRIMA INTER DI MANCINI – «Mancini sta facendo un ottimo lavoro, i ragazzi stanno facendo cose straordinarie. Noto soprattutto uno spirito molto umile, mi ricorda quando iniziammo noi col Mancio. Stavamo costruendo e si vedeva che potevamo fare qualcosa di importante. In questi ragazzi vedo che c’è la voglia di iniziare un ciclo vincente. Io me lo auguro, guardando gli allenamenti c’è tanta voglia di dare soddisfazione ai tifosi».