Un super Icardi regala i tre punti a de Boer: Pescara-Inter 1-2

Articolo di
11 settembre 2016, 22:43
Icardi Eder esultanza

Dopo un primo tempo gradevole ed equilibrato, succede tutto nella ripresa, altrettanto spettacolare. Alla rete di Bahebeck risponde un immenso Mauro Icardi, che con una doppietta regala la prima vittoria a Frank de Boer.

SECONDO TEMPO – La prima occasione da gol nel secondo tempo arriva ben presto per l’Inter. Al 49′ Candreva spedisce un pallone preciso in area di rigore dalla destra, Icardi si avventa di testa e per un soffio non trova il palo alla destra di Bizzarri. Ma la gara si sviluppa esattamente allo stesso modo del primo tempo ed il Pescara, dopo una manciata di secondi, impegna Handanovic con un tiro velenoso dal limite dell’area di Memushaj, mandato in angolo dal portiere sloveno. Ma all’Adriatico non c’è respiro: al 56′ Banega viene pescato da Perisic e tira sulle braccia di Bizzarri a pochi passi dalla porta. Come accaduto nella prima parte di gara, l’Inter schiaccia il Pescara con decisione e, a tratti, esprime anche un calcio gradevole. Ma come spesso accaduto anche nella scorsa stagione non riesce a sbloccare la gara. E allora il Pescara trova l’asso nella manica dalla panchina: Oddo butta nella mischia Bahebeck che, appena entrato in campo, trafigge Handanovic su un cross dalla destra di Zampano. L’Inter non riesce a rispondere allo svantaggio e continua a subire gli attacchi di un Pescara frizzante e sempre pericoloso, in particolare con il gioiellino Verre. Al 72′ tocca all’autore della rete, Bahebeck, costringere Handanovic all’ennesima parata.

Frank de Boer vuole una scossa dall’Inter e piazza la mossa a sorpresa, effettuando tutte e tre le sostituzioni nello stesso momento, con Eder, Palacio e Jovetic pronti a rivoluzionare l’attacco. Ed in effetti, anche se il loro ruolo è marginale, l’Inter trova subito la rete del pareggio con Mauro Icardi, abile ed esperto a deviare di testa un cross pennellato da Ever Banega. La nuova energia offensiva dell’Inter è evidente ma il Pescara non rinuncia a ripartire in contropiede e, a meno di dieci minuti dalla fine, Handanovic compie un autentico miracolo su un cross dalla sinistra poi sfiorato ancora da Bahebeck. Allo scadere l’Inter trova la rete della vittoria, ancora con il capitano Mauro Icardi, che sfrutta un errore della difesa di Oddo e di collo destro deposita la sfera alle spalle di Bizzarri, fino a questo momento perfetto. E’ lui a salvare Frank de Boer e tutta l’Inter.

IL TABELLINO:

Pescara-Inter 1-2

Marcatori: 63′ Bahebeck (P), 78′, 90′ Icardi (I)

Ammoniti: Gyomber (P), Joao Mario (I)

Espulsi:

PESCARA: 31 Bizzarri; 11 Zampano, 14 Campagnaro, 37 Gyomber, 3 Biraghi; 8 Memushaj, 16 Brugman, 6 Cristante; 7 Verre (68′ Aquilani), 17 Caprari (80′ Pepe), 10 Benali (57′ Bahebeck).

A disposizione: 1 Fiorillo, 2 Crescenzi, 5 Bruno, 9 Manaj, 13 Zuparic, 15 Bahebeck, 20 Aquilani, 21 Pepe, 26 Vitturini, 28 Mitrita, 35 Coda, 44 Fornasier.

Allenatore: Massimo Oddo

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 6 Joao Mario, 17 Medel (75′ Palacio); 87 Candreva (75′ Eder), 19 Banega, 44 Perisic (75′ Jovetic); 9 Icardi.

A disposizione: 30 Carrizo, 5 Melo, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 77 Brozovic, 95 Miangue.

Allenatore: Frank de Boer

Arbitro: Damato
Assistenti: Posado, Lo Cicero
IV Uomo: De Pinto
Addizionali: Rizzoli, Celi

Facebooktwittergoogle_plusmail