Thohir: “Inter, obiettivo miglior vivaio del mondo! I giovani…”

Articolo di
19 settembre 2016, 21:07
thohir

Erick Thohir – intervenuto durante la presentazione del Settore Giovanile presso l’Atahotel Expo Fiera di Pero – ha annunciato i prossimi progetti dell’Inter per quanto riguarda il vivaio nerazzurro. Al suo fianco – come riportato dal sito ufficiale dell’Inter – Steven Zhang in rappresentanza del gruppo Suning e il consigliere nerazzurro Volpi

PROGETTI IN CORSO – Accolto tra gli applausi, il Presidente Erick Thohir parla con entusiasmo ai “suoi” ragazzi: «Siamo onorati di essere qui perché per noi il Settore Giovanile è molto importante. Negli ultimi anni l’Inter ha investito per far sì che il progetto crescesse. Abbiamo investito nella struttura del Centro Sportivo “Angelo Moratti”, costruendo dei campi per la Primavera. Abbiamo investito in Inter Academy, un progetto che sta esportando la nostra filosofia in tutto il mondo. La nostra convinzione è che l’Inter è parte della società e della vita di tutti i giorni. Per questo è importante che il club creda nei giovani e creda in Inter Campus per trovare il giusto bilanciamento tra sport e comunità. Ecco perché continuo a insistere con il nostro management affinché continui a sostenere questo progetto, fondamentale per il nostro club».

VALORI E FUTURO – «Siamo molto felici per quello che c’è oggi, ma non vuol dire che ci fermeremo perché vogliamo insistere e costruire il miglior Settore Giovanile del mondo. Tra le sfide che ci aspettano nei prossimi due anni c’è sicuramente la costruzione di un centro allenamenti per il Settore Giovanile. E’ un sogno che tutto il management condivide e che deve essere un obiettivo per il futuro. Voglio condividere con voi anche i valori dell’Inter. Noi crediamo nel gioco di squadra, dobbiamo essere solidi e trasparenti, dobbiamo avere equilibrio nella gestione della società e riservatezza. Il Settore Giovanile ha successo perché abbiamo una formula magica, ovvero lavoriamo insieme per supportare il progetto. Io sono qui per ricordarvi una volta di più quanto crediamo in voi. E’ importante lavorare come una squadra e il risultato della partita di ieri sera contro la Juventus lo dimostra».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.