Thohir: “Il nostro obiettivo è la Champions, gli arbitri…”

Articolo di
11 dicembre 2015, 13:25
Thohir

Il presidente dell’Inter Erick Thohir ha concesso un’intervista esclusiva all’inviato di “Premium Sport” Marco Barzaghi. Una chiacchierata nella quale il Tycoon indonesiano si è soffermato, come vi abbiamo anticipato circa un’ora fa, sulle recenti decisioni arbitrali prese nei confronti della sua squadra.

PRIMO POSTO – «Se dopo quindici partite sei in testa alla classifica non puoi che essere soddisfatto. La cosa che conta è essere costanti nell’approccio ad ogni partita. Abbiamo dimostrato di essere un’Inter forte con dei giocatori combattenti e questo è importante per me ma anche per i tifosi. A prescindere dal risultato diamo il 100% in ogni partita ma il nostro obiettivo rimane quello di vincere ogni partita».

PROBLEMI CON GLI ARBITRI? – «Non direi così, per l’arbitro è importante mantenere la partita dirvetente e corretta. Il buon arbitro non vuole essere al centro dell’attenzione, lui deve essere parte del gioco. Anche io sono parte dell’Inter e così come non prendo da solo tutte le decisioni anche gli arbitri dovrebbero fare lo stesso. E’ curioso che l’Inter termini quasi tutte le partite in dieci; non è giusto. I giocatori, lo staff e Mancini rispettano gli arbitri ed giusto che loro rispettino la partita».

OBIETTIVO CHAMPIONS – «Il nostro obiettivo è tornare in Champions League e per farlo dobbiamo arrivare tra le prime tre. Adesso siamo primi ed è positivo ma non direi che è una sorpresa. Se saremo primi anche alla fine del sarà magnifico ma ripeto, il nostro obiettivo principale è qualificarci alla Champions».