Spalletti: “Svolta col Benevento, ora risiamo squadra con tutti”

Articolo di
18 marzo 2018, 15:17
spalletti-conferenza-stampa

Luciano Spalletti ha appena terminato la conferenza stampa dopo Sampdoria-Inter, ventinovesima giornata di Serie A. Queste le risposte dell’allenatore nerazzurro ai giornalisti presenti nella sala stampa dello stadio Ferraris di Genova.

RISPOSTE CERCATE – «Si è presa un po’ di confidenza con la partita, poi la squadra ha alzato un po’ in ritmo in base alla preparazione dei primi venti minuti. Hanno fatto le cose fatte bene soprattutto a livello di collettivo e di squadra, hanno valutato bene in maniera molto corretta, ci ho visto buona qualità di interpretazione nonostante poi la Sampdoria facesse delle cose fatte bene, perché quando giochi contro una squadra così se sbagli un po’ di capire qual è il momento poi diventa tutto più difficile. Non è cambiato niente in sette giorni, noi siamo ripartiti dopo il Benevento. Si era anche detto che avevo visto un cambiamento netto, l’ho dichiarato sia ai giocatori sia a voi, ora si sta facendo meglio soprattutto sotto l’aspetto della personalità e del carattere, che è la prima cosa dove si va a nutrire la qualità tecnica, sennò non può esserci se non in alcuni momenti perché non è supportata da una testa solida di prendere decisioni importanti nello scorrere della partita. Questa interpretazione è stata fatta bene, questa personalità e carattere oggi è stata superiore ad altre volte, i segnali si erano percepiti precedentemente e ora continuiamo a essere lì. Roberto Gagliardini? Avevano già giocato tutti e tre insieme, Marcelo Brozović ha giocato diverse partite e Rafinha Alcântara ha qualità differenti, ha questa rapidità nel possesso palla e nell’uscire dal folto quando un centrocampo denso come la Sampdoria ti viene addosso, poi ti si aprono degli spazi dall’altra parte che possono arrivare fino all’area difensiva. Lui ora è cresciuto come condizione, è evidente che quelle qualità lì fanno lievitare tutta la squadra, è quel giocatore sulla trequarti che si gira in un fazzoletto e gestisce la palla con la velocità che poi se la perdi c’è il ritorno del reparto che hai saltato andando a giocare su di lui. Sosta? Io mi sento tranquillo in tutto, noi ogni tanto ci si vede e ho detto che ho visto la squadra sterzare. Ora può venire quello che gli pare, noi siamo ripartiti e risiamo squadra, si può giocare contro qualsiasi avversario e si fa vedere contro tutti. Svolta col Benevento? È bella evidente, è lì davanti. È evidente e poi l’ho vista, ma è chiaro che c’è un ragionamento e un’analisi che viene dal vivere lo spogliatoio e l’allenamento, ci sono dettagli che ho a disposizione. Voi avete conoscenze interne, ma non così approfondite».







ALTRE NOTIZIE