Spalletti: “Sfogo Icardi espressione corretta. Nainggolan alieno”

Articolo di
20 gennaio 2018, 23:50
Luciano Spalletti Cina

Luciano Spalletti è stato intervistato da Marco Barzaghi per Premium Sport alla vigilia di Inter-Roma. L’allenatore toscano è tornato sullo sfogo di Mauro Icardi al termine di Fiorentina-Inter e poi ha commentato le voci di calciomercato riguardanti i giallorossi.

RIPRESA DA LEADER«Rafinha Alcántara? Ha qualità, è uno che può andare a ricoprire più ruoli, come esterno che entra nel campo, centrocampista offensivo o trequartista. Lo sfogo di Mauro Icardi a Firenze? Lui ha fatto una riflessione in conseguenza a quello che è avvenuto in quella partita lì, dove abbiamo preso gol all’ultimo. È un’espressione corretta che ha avuto, un richiamo anche a se stesso oltre che ai compagni, è uno che quando gli presenti il timore e la paura ti sorride e ti domanda quando si parte. Le possibili cessioni della Roma a gennaio? Ormai è un calcio fatto così, a Roma sanno benissimo quello da fare perché negli ultimi anni sono sempre arrivati nell’alta classifica. Quest’anno hanno superato il turno di Champions League e sono nell’alta classifica, hanno fatto un mercato importantissimo con calciatori di grandissima qualità e di grandissimo livello, peraltro Eusebio Di Francesco è stato bravo a cambiare formazione e ottenere sempre risultati. Bisogna essere pronti ad assorbire momenti di questo genere, professionisti come quelli di questo genere sapranno gestire la cosa. Radja Nainggolan in Cina? Mi dispiacerebbe, l’alieno ogni tanto fa anche qualche cavolata, ma lo fa per vedere di rientrare fra i giocatori normali. Non ce la fa, gli rimane sempre il margine per essere qualcuno con tanta roba addosso, è un calciatore fantastico».