Spalletti: “Kondogbia dice o prestito o non viene più, scomodo”

Articolo di
12 agosto 2017, 23:13
Luciano Spalletti Cina

Luciano Spalletti ha parlato anche a Premium Sport dopo la vittoria per 1-0 contro il Real Betis. Pesantissime le parole su Geoffrey Kondogbia, che avrebbe fatto intendere di non voler tornare ad allenarsi in caso di mancata cessione in prestito gratuito al Valencia.

LE CONDIZIONI LE FA LA SOCIETÀ«Geoffrey Kondogbia? C’è grandissimo dispiacere, perché il gesto che lui ha fatto non esprime, o perlomeno non fa vedere, il ragazzo che è. Ti mette confusione sulla valutazione della persona, perché Kondogbia è un bravo ragazzo e un buon professionista. In allenamento si è sempre dannato, è sempre venuto a fare grande fatica, questo gesto non è sicuramente suo. Ora è chiaro però, visto che poi ha dato disponibilità per farlo a chi gliel’ha consigliato, è chiaro che da questo gesto ne esce autopenalizzato, non sono io a creargli delle condizioni ma è lui stesso che se le crea, perché ora dovrà sudare per riprendere la posizione di prima e forte. Succede così, è chiaro che poi ci sarà anche un ragionamento anche da parte della società per valutare quello che sta succedendo, però qual è la cosa perché lui sia contento? Lui dice che vuole andare a giocare da un’altra parte e che lo dobbiamo dare in prestito gratuito, magari pagando anche un po’, che discorso è? La via di mezzo è quella dove si trova sempre la ragione quando c’è una discussione, lui dice che o lo diamo in prestito o non viene più, allora è chiaro che diventa tutto più scomodo. Lui naturalmente ora sarà autocondizionato da quella che è la decisione che ha preso».