Spalletti a Sky: “Vinto meritatamente, potevamo segnare di più″

Articolo di
20 agosto 2017, 23:54
Spalletti

Luciano Spalletti è stato intervistato da Sky Sport al termine della prima di campionato tra Inter e Fiorentina, conclusasi sul risultato di 3-0 in favore dei nerazzurri grazie a Ivan Perisic e alla doppietta di Mauro Icardi.

«Approccio giusto? Sì ma non avevo detto bugie, avevo visto calciatori vogliosi, disponibili ad ascoltare e mettere in pratica, mi aspettavo una buona prestazione, abbiamo vinto meritatamente ma ci sono stati dei momenti in cui non siamo riusciti a mantenere lo stesso ritmo, anche grazie alla Fiorentina. Poi bene, pur non avendo il possesso palla nella zona centrale della partita abbiamo creato quelle 4 occasioni per fare anche più male alla Fiorentina. Candreva più accentrato? In questa zona è chiaro che si crea difficoltà di marcatura, quando il terzino riesce a fare profondità automaticamente spinge quello davanti dentro il campo, poi bisogna mantenere più equilibrio con l’altro terzino ma questa ricerca di giocare sulla trequarti quando ti riesce poi ti mette nelle condizioni di andare a giocare con la difesa avversaria in faccia per cui diventa più facile. Fatica nel secondo tempo colpa della condizione? Analisi correttissima, l’incontrista fine a sé stesso è una razza in estinzione, quando si va a giocare le partite chiamandosi Inter o come altre squadre devi andare a comandare e costruire il gioco, se poi c’è uno che sa anche riprenderla come Gagliardini che mette la fisicità a disposizione della riconquista e sa anche muovere bene la palla allora va bene ma ogni tanto si fa anche attrarre dall’uomo e va via dalla palla lasciando un po’ di vuoto come nel secondo tempo quando la Fiorentina avrebbe meritato di fare un gol mentre noi ne abbiamo sbagliati troppi nella fase centrale. Noi dobbiamo fare come abbiamo fatto subito: costruire dal basso e quando vengono ad aggredirti deve essere un vantaggio per noi, più vengono a prenderti e più spazio ti lasciano. Oggi c’è da fare un’analisi corretta, la difesa si è mossa bene come reparto, la squadra si è mossa in blocco, tutti dettagli molto importanti che vanno fatti vedere perché è la strada giusta, se poi ci sarà qualche segnale differente si terrà conto».