Spalletti a IC: “Fiammata Perišić liberatoria. Gli infortuni…”

Articolo di
16 settembre 2017, 18:14
Luciano Spalletti

Luciano Spalletti si è presentato a Inter Channel per commentare quanto accaduto questo pomeriggio in Crotone-Inter 0-2, anticipo della quarta giornata di Serie A. Secondo il tecnico toscano ci sono state delle difficoltà ma la squadra è riuscita a superarle con brillantezza.

PROBLEMA RISOLTO«Bologna? Si potrebbe andare subito lì perché si vorrebbe giocare subito questa partita e nel migliore dei modi. Questa è andata, non benissimo ma esibendo una personalità e una grandissima mentalità di adattamento all’ambiente, secondo me vincendo con merito. Il Crotone fa sempre queste partite, è allenata bene e ha giocatori adatti al gioco di Davide Nicola, c’era da non perdere equilibrio nel loro concederti campo, per cui noi abbiamo perso qualche palla di troppo fatta girare lentamente, ma non c’era niente che ci potesse aiutare fra campo e trenta gradi di temperatura. Il fatto di essere rimasti in partita lottando su ogni pallone e facendo quello dove sono più bravi di noi è stata una grandissima qualità che in fondo è stata premiata, perché noi alla fine riusciamo a tirare fuori qualcosa dal cilindro. Gli infortuni? Quello un po’ ci ha determinato di non poter usare giocatori di qualità, come Éder Citadin Martins che avevo chiamato assieme a Marcelo Brozović se la partita fosse rimasta in parità, sarebbe entrato uno di loro due spostando Antonio Candreva sulla linea difensiva, bisognava provare di vincere fino all’ultimo e quella era la soluzione più adatta. Su Milan Škriniar sono contentissimo perché già si meritava il gol con la SPAL con quel tiro da venticinque metri, oggi è stato il primo a reagire su quella palla rimasta senza padrone, ma poi bisognava giocare la partita con sette minuti di recupero, la fiammata di Ivan Perišić è stata liberatoria. Danilo D’Ambrosio e Dalbert Henrique? Tutti e due a disposizione per martedì, usciti con i crampi».