Skriniar: “Inter top, ancora non ci credo! Spalletti mi ha detto…”

Articolo di
7 luglio 2017, 22:07
Skriniar 3

Milan Skriniar – presentatosi oggi in Patria in qualità di nuovo difensore dell’Inter, come riportato dal portale slovacco Sport – svela le sue emozioni e sensazioni dopo il trasferimento da Genova a Milano, che rappresenta un salto di qualità notevole per la sua carriera

SORPRESA E NUOVA TAPPE – Il primo vero acquisto nerazzurro per la nuova stagione si chiama Milan Skriniar, che si presenta così: «Non mi aspettavo il trasferimento all’Inter, ho dei sentimenti contrastanti. E’ bello aver firmato un quinquennale: l’Inter è un top club mondiale, devo ancora riprendermi da questa notizia! Adesso devo smettere di pensarci e dimostrare in campo che è tutto reale. Domenica andrò a Milano, dove effettuerò anche le visite mediche. Poi raggiungerò la squadra in ritiro a Riscone di Brunico e successivamente andremo in Asia per la tournée. Non ho avuto molte vacanze quest’estate, ma non ne avevo poi molto bisogno: quando l’Inter ti chiama e ti dà la carica…».

DALLA SAMP ALL’INTER – «L’Inter deve sempre lottare i massimi obiettivi, non vedo l’ora di affrontare nuove sfide. L’Inter è qualcosa di diverso rispetto alla Sampdoria, sia per quanto riguarda la storia sia per i giocatori. Per me potrebbe essere più facile l’ambientamento perché conosco già la lingua italiana, ma sarà comunque un ambiente nuovo nel quale dovrò impormi in fretta. Prima ci riesco, meglio sarà per me. La Sampdoria voleva trattenermi a Genova, ma dopo gli Europei Under 21 è successo tutto così in fretta».

BENVENUTO DI SPALLETTI – «Ho sentito telefonicamente Luciano Spalletti, che è contento di avermi in squadra. E’ bello avere un tecnico che ti chiama e dimostra di tenere a te. Vedremo cosa succederà in campo, ogni allenatore adotta il proprio sistema di gioco, deciderà Spalletti il mio ruolo in campo. All’Inter c’è competizione per ogni posto, questa sarà una sfida per me: devo sfruttare ogni chance per diventare titolare. Non so ancora chi andrà via e chi resterà, il calciomercato è appena iniziato…».

FESTA POST-FIRMA – «Non ho parlato con Vratislav Gresko dell’Inter, spero di farlo presto. Altri connazionali si sono sono congratulati con me, ma ora non ho molto tempo per festeggiare: in questi due giorni di riposo avrà modo di farlo in compagnia della famiglia e della mia fidanzata. Il fatto che il mio sia il trasferimento più costoso (circa 23 milioni di euro, ndr) della storia del calcio slovacco è un incentivo a far bene».

Facebooktwittergoogle_plusmail