Simeone in Calabria, febbre Inter… ista: Atletico in silenzio

Articolo di
6 agosto 2016, 20:53
Simeone

Mentre è in corso la sfida tra la neo promossa Crotone e l’Atletico Madrid vice-campione d’Europa, la giornata calabrese di Simeone è stata caratterizzata da un’accoglienza da star seguita da un silenzio strategico: ripercorriamo le tappe della vicenda

SIMEONE OSANNATO DA TIFOSI INTER – C’era da aspettarselo e così è stato: lo sbarco calabrese dell’Atletico Madrid è stato accolto da centinaia di persone pronte a tutto per portare a casa foto, autografi e soprattutto dichiarazioni. Protagonista della trasferta, molto più dei giocatori, è stato Diego Pablo Simeone che, appena sceso dall’aereo, ha subito la prima manifestazione d’amore dai tifosi calabresi dell’Inter: cori e striscioni a Lamezia Terme. L’arrivo in hotel a Rende – dove gli spagnoli hanno sostato e riposato prima ella partita – ha messo in mostra lo stesso canovaccio: cori e striscioni per Simeone, che ha risposto con un sorriso e un saluto da dentro il bus.

ATLETICO LO SILENZIA – Infine, poco prima della partita contro il Crotone – in scena allo Stadio “San Vito – Gigi Marulla” di Cosenza -, altro bagno di folla per Simeone. Il messaggio di una buona fetta di tifosi calabresi dell’Inter è lo stesso: Simeone prossimo allenatore dell’Inter! Per evitare problemi di ogni genere (anche in soccorso dell’Inter e Roberto Mancini…), l’Atletico Madrid ha obbligato l’allenatore argentino al silenzio stampa e perfino a non incontrare i tifosi presenti nelle zone specifiche: le domande sul futuro e sulla panchina nerazzurra erano e sono tutt’ora pronte a essere esposte a Simeone che, salvo nuovo ordine, non proferirà parola neanche dopo la partita. La Calabria ricorda e invoca il Simeone interista, sognandolo sulla panchina dell’Inter: a fine stagione la resa dei conti?

Dal nostro inviato in Calabria

Facebooktwittergoogle_plusmail