Santon: “Posso giocare, devo solo gestire il ginocchio”

Articolo di
12 ottobre 2016, 10:08
Santon

Nell’intervista esclusiva rilasciata a “Tuttosport” Davide Santon parla anche delle sue condizioni fisiche. Gli infortuni hanno condizionato la sua carriera e oggi il ginocchio va gestito, ma questo non vuol dire che non possa giocare.

GINOCCHIO DA GESTIRE – «E’ vero, il mio ginocchio va gestito. Non posso certo giocare 5 partite in 15 giorni. Ma da qui a non passare le visite mediche ce ne passa. Invece questa estate è successo, ma i dottori possono pensarla come vogliono. Io posso giocare e non ho problemi, come peraltro è sotto gli occhi di tutti».

PROBLEMA INFORTUNI – «Quando ho esordito i paragoni importanti non mi hanno condizionato, ho sempre cercato di rimanere me stesso. Poi purtroppo ho avuto tanti problemi fisici, quelli sì che i hanno confizionato. Sono però contento di non aver mai mollato: se lo fai è la fine».

RAPPORTO CON LA NAZIONALE – «Gli infortuni hanno segnato anche il mio rapporto con la nazionale. Ho avuto la fortuna di esordire ai tempi di Lippi, poi ho avuto l’opportunità di andare in Sudafrica. Lippi mi chiamò a casa però ero appena stato operato al ginocchio e dopo tutta la riabilitazione non ero pronto per un Mondiale. Quella è stata un’opportunità svanita come l’Europeo Under21 in cui l’Italia è arrivata in finale. Anche lì mi ha bloccato un infortunio, uno stiramento al flessore».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo

Giulio Di Cienzo, nasce a Milano e si costruisce negli anni una passione per il calcio equamente divisa tra razionalità e passione. La parte più calda sta in Sudamerica, l’unico tifo è per l’inter.