Pioli: “Non sarà facile, ma vogliamo vincere”

Articolo di
23 novembre 2016, 18:07
Stefano Pioli Milan-Inter

Stefano Pioli si è presentato in conferenza stampa alla vigilia della sfida europea di domani contro l’Hapoel Be’er Sheva. Di seguito le parole dell’allenatore dell’Inter riportate da Tuttomercatoweb

Pensa che l’Inter sia in ripresa dopo il derby?
“Abbiamo dimostrato carattere, vogliamo dare il massimo anche domani. Non sarà facile, ma cercheremo di vincere”.

Pensa già alle prossime partite?
​”Stiamo lavorando su tutte le situazioni. Non abbiamo tempo, ma vogliamo fare bene. Quello che conta sarà domani, non pensiamo per ora alle prossime partite”.

Cosa pensa del fatto si parli spesso di Simeone?
“Non penso a queste cose, voglio solo lavorare e sfruttare questa grande occasione per riportare l’Inter dove merita”.

Avete studiato l’avversario?
“Lo abbiamo studiato rivedendo la gara dell’andata. Stanno facendo bene in campionato, ci aspetta un avversario molto tosto”.

In che ruolo vede al meglio Banega?
“Parliamo di un grande giocatore. Non boccio nessuno, io scelgo man mano quei giocatori che reputo il meglio per la gara. Non posso dire se giocherà o meno, lui è bravo a giocare tra le linee. Mi piace un centrocampo dinamico”.

Questa partita decisiva arriva nel momento giusto?
“No, arriva nel momento migliore. Dobbiamo scalare una montagna, ma ci proveremo”.

Che effetto fa questa pressione?
“Normale, fa parte del gioco. Siamo l’Inter e quindi dobbiamo giocarci le nostre carte. Saremo pronti domani sera”.

Teme il ‘biscotto’ nella gara di Praga?
“Non penso all’altra partita. Penso solamente alla nostra, vogliamo vincere”

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Cocco

Alessandro Cocco

Nato e cresciuto in Sardegna, vive attualmente a Roma dove studia storia moderna e contemporanea presso l'Università Sapienza. Tifa Inter fin da bambino, ma segue con attenzione anche il calcio estero dove le sue squadre "simpatia" sono Liverpool, Atletico Madrid ed Hercules Alicante (per l'unico motivo che ad Alicante ci ha vissuto un anno durante il suo erasmus). Scrive anche su bundesligapremier.it