Pioli: “Manca attenzione, subiamo gol troppo facilmente”

Articolo di
2 dicembre 2016, 23:13
Stefano Pioli

Intervenuto a “Sky Sport” nel postpartita di Napoli-Inter, Stefano Pioli ha commentato la sconfitta dei nerazzurri per 3-0 criticando la mancanza di attenzione e determinazione da parte dei giocatori

APPROCCIO SBAGLIATO – «Oggi il nostro problema è stato l’approccio alla gara, cosa non successa nelle precedenti uscite. Subire 2 gol in modo ingenuo, anche se credo che sul primo ci sia fuorigioco di Callejon, ci ha messi in difficoltà contro un avversario che fa delle ripartenze il punto di forza. Nel primo tempo e a inizio secondo tempo potevamo tornare in partita, ma abbiamo fallito occasioni che in altre situazioni avevamo sfruttato»

OBIETTIVI – «Io sono convinto che l’Inter debba pensare di vincere più partite possibili. Questo è un passo indietro, abbiamo avuto delle difficoltà, ma credo che possiamo riprendere qualche posizione anche se ora dobbiamo pensare a lavorare tanto, ma soprattutto bene»

MANCANZA DI PERSONALITA’ – «Credo che questa non sia una squadra di personalità. Con tutti i meriti che possiamo dare ai nostri avversari, una squadra con personalità non va sotto di due gol in cinque minuti. La partita si è decisa nei primi cinque minuti, i nostri equilibri sono ancora molto sottili e sapendolo dobbiamo essere più in partita e leggere meglio le situazioni. In questo momento i nostri avversari ci fanno gol con troppa facilità, sul primo gol bisognava coprire meglio. Manchiamo di lavoro, di attenzione, di determinazione e di personalità»

NECESSARIO MIGLIORARE – «Non credo che da parte dei miei ci sia stata rassegnazione. Abbiamo provato a reagire, abbiamo creato situazioni che potevamo sfruttare meglio. E’ chiaro però che è una squadra che sta cercando di trovare fiducia, consapevolezza, autostima. Non era facile rientrare in partita, dobbiamo fare meglio e stare più attenti. Se sappiamo che facciamo fatica a recuperare, non dobbiamo andare sotto. Se vogliamo migliorare dobbiamo assolutamente sviluppare meglio il gioco»

LEZIONE IMPORTANTE – «Tocca a me sfruttare al meglio le nostre caratteristiche, abbiamo potenziale e dobbiamo fare di più. Sulla sponda di Callejon in occasione del primo gol ci sono due giocatori nostri che possono intervenire, questa sera non siamo riusciti a voler ottenere il massimo. Dev’essere una lezione importante per il nostro futuro, non abbiamo tanto tempo da perdere e dobbiamo riprenderci velocemente.»

KONDOGBIA – «Secondo me Kondogbia è adatto a giocare in un centrocampo a 2, credo che la posizione in campo sia giusta. E’ giovane, ma non più tanto giovane. Durante la settimana mi dà segnali buoni, altrimenti non lo schiererei titolare».