Pioli: “Inter presuntuosa, manca la testa! Nel primo tempo…”

Articolo di
24 novembre 2016, 21:43
Pioli

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa dopo la clamorosa sconfitta contro l’Hapoel Be’er Sheva, che determina l’eliminazione dell’Inter dall’Europa League: il tecnico nerazzurro non è per nulla soddisfatto della squadra e indica il primo aspetto da migliorare. Di seguito le sue parole, riportate da “Tutto Mercato Web”

INSODDISFAZIONE – «Cosa è successo nel secondo tempo? Abbiamo smesso di giocare da squadra e siamo stati presuntuosi. Non deve mai accadere questo, non possiamo permetterci di farlo per vincere le partite. Abbiamo avuto la palla del 3-0, ma non abbiamo concretizzato. Dobbiamo lavorare per non concedere più certe occasioni. Il risultato di Praga non conta nulla. Non possiamo giocare con due volti. Nel primo tempo siamo andati benissimo, male nella seconda parte. Sarebbe stato sufficiente avere lo stesso atteggiamento. Dal punto di vista fisico ci siamo, anche alla fine ci abbiamo provato. Conta la testa, dovremo migliorare. Il passato non conta più, conta il presente. Oggi non possiamo essere soddisfatti del nostro lavoro».

ASPETTI SU CUI LAVORARE – «Stiamo lavorando su tutti i fronti: fisico, psicologico, tecnico e tattico. Una squadra che fa così bene nel primo tempo non deve offrire una riprese del genere. Abbiamo giocatori di grande valore, ma dobbiamo essere bravi anche a soffrire. Questa sera non abbiamo giocato da Inter. Ci siamo abbassati troppo, e così abbiamo concesso campo all’Hapoel. Ho cambiato qualcosa per recuperare l’equilibrio che avevamo perso».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Viviana Campiti

Viviana Campiti

Nata e cresciuta in Calabria, dove si laurea in Scienze dell'Educazione. Amante del calcio in tutte le sue forme, dalla Terza Categoria alla Serie A. Interista per predisposizione naturale e onestà intellettuale. Pazza come Maicon, passionale come Stankovic, fedele come Zanetti. Nel tempo libero ama il cinema, ma soprattutto scrivere.