Pioli: “Inter conta il risultato. Il messaggio alla squadra…”

Articolo di
20 dicembre 2016, 15:45
pioli-conferenza-stampa-2016

Domani alle 20.45 l’Inter di Stefano Pioli affronterà al “Meazza” di Milano la Lazio guidata da Simone Inzaghi nell’ultimo match del 2016. Ecco le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della diciottesima di Serie A

Cosa dici su Jovetic?

Convoco sempre chi mi da il massimo dal punti di vista fisico e mentale. Se ne è parlato già troppo.

Farai stravolgimenti domani?

Ci mancano giocatori importanti, ma la rosa è competitiva.

Fondamentale battere la Lazio per la Champions?

Loro stanno facendo molto bene. Sono prima di noi in classifica quindi è una partita importante. Questa squadra può migliorare.

Lazio può lottare per la Champions?

Possono arrivare in fondo. Saranno rivali per tutti quelli che vogliono raggiungere questo obiettivo. Non hanno le coppe.

Partita più bella alla Lazio? Quale la più brutta?

Esperienza importante, ma ora sono concentrato solo su questa partita. Il passato è passato. L’importante è il presente. Ed è un grande presente.

Cosa è successo all’Inter in questo anno?

Devo pensare sono a questo momento e a migliorare la situazione. Stiamo lavorando con impegno. Abbiamo l’obiettivo di fare per diverse partite consecutive in modo da poter lottare per i nostri obiettivi.

Domani sarano importanti i singoli?

Questi sono sempre importanti. Dobbiamo però essere sempre una squadra, ma senza i giocatori di qualità è difficile vincere. Noi però ne abbiamo.

Cosa serve nel mercato?

Pensiamo a domani. Partita molto importante. Abbiamo le idee molto chiare. C’è però il FPF, ma se potremo migliorare la situazione lo faremo sicuramente.

Domani conta solo il risultato?

Vale per domani e varrà sempre. Sono risultati che ti danno la difucia per crescere. Domani conta il risultato. Il resto non conta.

Kondogbia?

Lo vedo convinto e voglioso di aiutare la squadra.

Felipe Melo?

Vedrò il giocatore adesso e chiederò delle spiegazioni. Anche la società si è interessata e vedremo cosa fare

Medel?

Lui è un giocatore importante. Ha qualità tecniche e morali. Ho una rosa comunque di qualità. Proveremo a recuperarlo per dopo Natale, ma sarà difficile vederlo già contro l’Udinese.

Dove può migliorare l’Inter? Attacco o difesa?

L’Inter ha sempre sviluppato bene in attacco. Possiamo concretizzare ancora meglio. Io sto facendo passare un messaggio se non subiamo gol noi abbiamo le qualità per segnare e vincere le partite.