Pioli a Sky: “Reazione di pancia, non abbiamo ragionato”

Articolo di
3 aprile 2017, 23:21

Stefano Pioli ha parlato a Sky Sport dopo la brutta sconfitta casalinga subita dall’Inter contro la Sampdoria per 1-2; i nerazzurri rimangono fermi al sesto posto fallendo così l’aggancio all’Atalanta, distante adesso tre punti.

«Abbiamo sprecato un’occasione senz’altro, dopo il pareggio abbiamo smesso di giocare da squadra, abbiamo messo voglia e carattere ma senza equilibri e posizioni diventa difficile contro avversari che palleggiano bene. E’ un peccato perché nel primo tempo avevamo dimostrato le qualità per vincerla. Credo che oggi si tratta di una partita approcciata e preparata bene ma dove sono mancati degli equilibri e delle posizioni in campo nel secondo tempo, dobbiamo essere più squadra nei momenti delicati, ci stava subire il pareggio ma poi dovevamo continuare a giocare ma è anche vero che abbiamo anche sprecato due palle gol clamorose. Brozovic titolare? Credevo di aver scelto la coppia migliore possibile in base all’avversario. Il mani su rigore? Ingenuità grave, questo è poco ma sicuro. Kondogbia? Ha le stesse caratteristiche di Gagliardini, non mi fisserei sulla prestazione del singolo, c’erano le caratteristiche per fare bene ma abbiamo reagito al pareggio di pancia usando poco il cervello. Mantenendo la squadra più stretta e corta avremmo potuto interrompere le loro azioni, credo che sia sopratutto la troppa voglia di riprendere il risultato che ci ha fatto perdere lucidità, abbiamo lavorato poco insieme e più singolarmente e questo non ci ha permesso di recuperarla. Il canovaccio tattico la squadra deve averlo in testa, a volta la troppa foga ti toglie lucidità però bisogna aggredire con i tempi giusti e con tutta la squadra, siamo stati troppo aperti e dovevamo stare più attenti. Il nostro problema deve essere quello di rendere al massimo e far sì che la posizione finale non sia quella di stasera, nessuno ha la certezza del futuro e non è quello il mio pensiero, se finisse adesso il campionato non potremmo essere soddisfatti, siamo delusi per l’occasione persa ma questo deve esserci di stimolo».