Pioli a Sky: “Non abbiamo fatto niente. Vogliamo la Champions”

Articolo di
28 gennaio 2017, 23:13
Stefano Pioli Milan-Inter

Stefano Pioli è stato intervistato da Sky Sport dopo la vittoria per 3-0 ottenuta dall’Inter contro il Pescara grazie a Danilo D’Ambrosio, Joao Mario ed Eder. Quarto posto e settima vittoria consecutiva in campionato per i nerazzurri.

«E’ chiaro che in questo c’è molto del lavoro quotidiano e che questo condiziona i nostri risultati positivi. Adesso c’è un ambiente più positivo, più entusiasmo, più convinzione dei propri mezzi e la convinzione di essere una squadra che se la può giocare sapendo che ogni partita passa attraverso un duro lavoro da parte di tutti e questa è sicuramente la base su cui costruire qualcosa di positivo e importante visti i valori che la mia squadra ha. Meno dipendenti da Icardi in zona gol? Icardi è un grandissimo centravanti che dà sempre tantissime soluzioni anche nella fase di rifinitura, il fatto che non segni solamente lui ci rende più imprevedibili ma lui continuando così è determinante anche senza segnare, lui ha ovviamente voglia di fare gol e deve insistere così. Tutta la squadra lavora e si sacrifica, nessuno si tira indietro per aiutare il compagno in difficoltà e dobbiamo insistere su questi atteggiamenti per tutta la gara. Se firmo per un pari con la Juve? Io firmo per una prestazione da Inter che significa dare il massimo e avere la voglia e l’ambizione di poter vincere la gara. Siamo l’Inter ed è giusto che adiamo a Torino con grande rispetto ma anche con convinzione, autorevolezza e la forza necessaria. Io voglio dedicare un pensiero a tutti i miei giocatori: “Continuate così e vedrete che ci possiamo togliere delle soddisfazioni”. Queste prestazioni sono merito di tutti loro, sopratutto di quelli che non giocano tanto ultimamente ma non fanno mai mancare convinzione e voglia. E’ vero che sette vittorie consecutive sono tante ma non abbiamo fatto ancora niente, manca tanto e non vorremmo avere questa posizione a maggio. Vorremmo tornare in Champions League perché siamo l’Inter e cercheremo di vincere sempre e ottenere risultati migliori, le prime tre posizioni sono quelle che ci interessano di più. In fase difensiva cerchiamo di occupare le zone del campo in cui ci sono gli avversari quindi è inutile tenere il terzino nella propria zona se non c’è nessun avversario, quando siamo messi bene vogliamo aggredire gli avversari e più giocatori portiamo nei pressi dell’area e più soluzioni possiamo avere e anche una volta persa palla possiamo essere più aggressivi, ci piace avere questo atteggiamento. I terzini devono andare negli spazi lasciati liberi dagli attaccanti esterni. D’Ambrosio va tra le linee perché credo che la zona di rifinitura sia molto importante e difficile per gli avversari, ci può dare soluzioni offensive efficaci. Rinunciare a uno tra Candreva e Perisic? In questo momento non ho ancora pensato alla Juve, il fatto di avere varie soluzioni è un vantaggio, ho pensato solamente al Pescara perché sono le classiche partite dove rischi di scivolare se non le affronti con l’approccio giusto, è già capitato e a me è capitato in Israele. Ci penserò, mi piace avere questi giocatori e queste possibilità di scelte. Affrontiamo una grande squadra ma abbiamo un equilibrio che va rispettato. Vedremo come andrà martedì sera, ci sono tante cose da valutare ma lo farò dopo martedì sera, vogliamo passare il turno in coppa Italia».

Facebooktwittergoogle_plusmail