Padelli: “Inter emozione indescrivibile. No proclami, numero…”

Articolo di
8 luglio 2017, 16:51
Daniele Padelli

Poco prima di entrare in sala stampa per la conferenza di presentazione il nuovo portiere dell’Inter Daniele Padelli ha risposto ad alcune domande dei tifosi selezionate attraverso il profilo ufficiale Facebook. Queste le sue parole da Inter Channel.

NUOVO ARRIVO«È un’emozione indescrivibile, una cosa che sognavo da quando giocavo al campetto del paese con gli amici e mi rivedevo in Gianluca Pagliuca, Francesco Toldo, Angelo Peruzzi e compagnia. Adesso è una cosa che riempie di orgoglio me e la mia famiglia, cercherò di onorare la maglia al meglio perché era quello che sognavo da bambino. Ho scelto il 27 perché è la somma dei giorni più importanti della mia vita: il 20 che è il giorno in cui mi sono sposato con Claudia e il 7 che è il giorno in cui è nato mio figlio Diego. Secondo me non ci sono uomini chiave, è proprio la mentalità della squadra che deve raggiungere l’obiettivo insieme. Un giocatore può far vincere una, due o tre partite ma alla lunga non te li porta un giocatore solo, bisogna creare in questo periodo un gruppo e lavorare tanto, non penso sia il momento di fare proclami, dobbiamo solo lavorare duro e pensare di portare l’Inter dove merita. Con Samir Handanović siamo stati compagni a Udine ed è stato un anno importante anche per me, anche se non ho praticamente mai giocato perché lui è un robot. È un professionista esemplare, un ragazzo molto serio, lo ricordavo così com’era e l’ho ritrovato così, non è cambiato nulla».