Padelli: “Handanović oggi migliore d’Europa. Io salito sul treno Inter”

Articolo di
22 aprile 2018, 00:35
Daniele Padelli Inter-Pordenone

Il secondo portiere dell’Inter Daniele Padelli è stato ospite di un evento organizzato dall’oratorio di Delebio nel corso della serata di giovedì. Come riporta il quotidiano “La Provincia di Sondrio” l’estremo difensore nerazzurro ha ripercorso la sua carriera ed elogiato in maniera particolare Samir Handanović, suo compagno di reparto.

OCCASIONE UNICA«Quella nerazzurra è sempre stata la mia squadra: tifo Inter fin da bambino, da quando sono nato. Ero andato alle macchinette a fare la fototessera, poi ho giocato con foto e caratteri di altre figurine per comporre il mio nome, Daniele Padelli. Per questa mia avventura nerazzurra ho scelto la maglia numero 27: il 20 come data è il giorno in cui mi sono sposato, 7 il giorno in cui è nato mio figlio Diego. Non sono il portiere titolare, ma ho davanti Samir Handanović, che oggi è il migliore d’Europa. Ci alleniamo tutti e due per giocare, poi l’allenatore fa le sue scelte, sceglie il migliore e io ho accettato di fare il secondo. Del resto la proposta arrivata da Milano era uno di quei treni che passano una volta nella vita. Su quel treno ci sono salito, l’Inter era un’esperienza che volevo fare e oggi sono felice. Ora sono dove ho sempre desiderato essere. L’esperienza al Liverpool? Lì è un po’ più facile essere una persona quando esci dal campo. C’è meno pressione, scendi sul terreno di gioco, fai il tuo lavoro. Poi esci, sei come tutti. In Italia si vive diversamente l’essere protagonisti. I social ti incalzano, le critiche sono fitte e feroci, sei più esposto. Ma io resto quello di sempre e come me il 99.9% dei miei colleghi».







ALTRE NOTIZIE