Moratti: “Touré? Thohir non vola basso, il suo obiettivo è…”

Articolo di
5 maggio 2015, 07:44
thohir moratti

Intercettato dai microfoni di “Tiki Taka – Il calcio il nostro gioco” al termine del “Match for Expo”, l’ex numero uno nerazzurro, Massimo Moratti, parla del gesto di ritirare la maglia di Zanetti e spende belle parole per Erick Thohir, suo successore alla guida dell’Inter.

DA FACCHETTI A ZANETTI«E’ assolutamente giusto ritirare la maglia di Zanetti, visto che ha vestito questa maglia fin dal primo giorno che è arrivato in Italia, che tra l’altro è coinciso anche con il mio inizio. Non è una cosa che adoro ritirare la maglia, nel caso di Facchetti è stato per la tragicità della cosa, per Zanetti invece è per la felicità. Penso sia stata un’ottima cosa».

FIDUCIA IN MANCINI«Vedo molta professionalità da parte di Mancini e un carattere molto forte, per questo mi affido alla sua esperienza per avere speranza per il futuro».

THOHIR ALLA RICERCA DI BIG«Punto molto anche sulla serietà e l’emotività del presidente Thohir, che vuole ottenere qualcosa di importante, perché si sta appassionando veramente tanto Yaya Touré all’Inter? Si, credo lui insegua qualcosa del genere. Non ha bisogno dei miei consigli, non è uno che vola basso».

SITUAZIONE MILAN«Non ho consigli da dare a Berlusconi, è stata una cosa diversa dalla nostra. Qui è abbastanza pubblica (ride, ndr), penso stia facendo quello che sia giusto per il Milan e per la sua famiglia».