Moratti: “Bisogna avere pazienza. Torneremo a vincere”

Articolo di
23 maggio 2015, 15:16
Moratti

Sono passati 5 anni dalla storica finale di Madrid che ha consegnato la Coppa dei Campioni all’Inter di Josè Mourinho. Massimo Moratti era il presidente di quella squadra di eroi. Ora al timone della società nerazzurra c’è Erick Thohir, ma Moratti, come ha dichiarato poco fa a Rai Sport, non dimentica mai il suo amore.

NUOVI SCANDALI – Quello che è accaduto con il nuovo scandalo del calcio-scommesse lo ritengo abbastanza normale perché è un campo che non si può controllare. Poi ti puoi meravigliare e arrivare tutto disperato a dire che era una cosa che poteva succedere”. 

TRIPLETE – C’è qualcuno che sta cercando di ripeterlo (ride alludendo alla Juventus, ndr). Sono molto determinati, esserlo è fondamentale per centrare questo obiettivo. Anche se il Barcellona è una gara davvero difficile. La mia Inter del Triplete mi rimarrà sempre nel cuore, mi ha regalot dei ricordi bellissimi. Sono stati momenti esaltanti. La finale di Madrid? E’ stata una festa già prima del fischio finale. Mourinho? Si, lo sento ancora, l’ultima volta un mese fa. Anche per lui è stato uno dei momenti più belli della sua vita. E’ stato molto carino

FUTURO PROSSIMO – E’ cambiato tanto: giocatori, allenatori e presidente. Adesso è il tempo in cui si sta ricostruendo, bisogna avere tanta pazienza. Roberto Mancini è un mister con talento e porterà qualcosa di buono. Touré? Credo che sia la persona giusta da mettere dentro. Poi dopo tutti quelli che sono i problemi relativi al suo acquisto, sono problemi che volentieri lascio ad altri