Miangue: “Al debutto col Palermo mi tremavano le gambe”

Articolo di
14 ottobre 2016, 13:05
Senna Miangue

Senna Miangue, intervistato dall’emittente belga RTBF, si è soffermato sul suo debutto ufficiale con la maglia dell’Inter e sulla sua crescita costante come calciatore grazie al suo approdo in Italia e alla sua promozione in prima squadra.

IL DEBUTTO – «Quando stavo per debuttare contro il Palermo de Boer mi ha detto di rimanere calmo e di fare finta che fosse un normale allenamento ma non ha funzionato: mi tremavano le gambe ma i miei compagni mi hanno rassicurato. Anche contro la Juventus mi è successo più o meno lo stesso dovendo affrontare giocatori del calibro di Higuain, Khedira, Bonucci e Chiellini».

IN CRESCITA – «Quando giro per Milano la gente inizia a riconoscermi e a fermarmi per autografi e selfies. Tutto questo è nuovo per me e non mi sono ancora abituato. Certe volte, quando mi chiedono se sono un giocatore dell’Inter, rispondo di no. In Italia ho iniziato a giocare come un uomo: sono più concreto e rifletto sulla mia posizione mentre prima cercavo sempre di dribblare gli avversari. Adesso so già dove passare il pallone prima ancora di riceverlo».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.