Mancini: “Musi lunghi all’Inter? Meno male! Icardi…”

Articolo di
5 dicembre 2015, 23:36
mancini

Intervistato dai microfoni di “Rai Sport” durante la diretta di “Sabato sprint” su Rai 2, Roberto Mancini si dimostra soddisfatto per la vittoria della sua Inter, a cui non riesce a trovare un difetto. Smorzato, infine, il “caso Icardi”

TUTTI BRAVI«Grazie per i complimenti. La nostra è stata una grande prestazione perché nel primo tempo abbiamo giocato benissimo e potevamo fare un paio di gol, ma non ci siamo riusciti. Il Genoa è una buona squadra, il nostro gol è arrivato tardi, ma abbiamo fatto bene senza mai soffrire. Oggi secondo me hanno giocato bene tutti, Miranda-Murillo straordinari, ma anche i terzini, Melo-Medel e gli attaccanti. Tutti bravi, perché abbiamo sofferto poco e rischiato niente, forse solo nel finale quando siamo rimasti in dieci. Oggi abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo, facendo due gol avremmo messo la partita in tranquillità. Non è semplice cambiare la partita nei minuti finali, ma nel complesso abbiamo dominato la partita ed è questa la cosa buona».

I 20 GOL DI ICARDI«Icardi sta giocando, oggi non è entrato in campo, ma ci può stare in 15 partite saltarne due. Abbiamo cinque attaccanti bravi, tra cui Palacio, Ljajic e Perisic, che può fare la prima punta. Oggi abbiamo vinto senza Icardi e va bene così. Credo che in generale in tutte le squadre vada in campo chi sta meglio, chi sta male non rende e non va in campo. Icardi resta il nostro centravanti principale e sappiamo che per arrivare in Champions League ci servono i 20 gol di Icardi, ma anche oggi Palacio ha fatto bene al suo posto».

SPOGLIATOIO SERENO«Devo dire la verità, sto lavorando con ragazzi molto bravi, che si applicano e nonostante soffrano un po’ perché non giocano sempre, capiscono la situazione e c’è un buon feeling tra loro. Questo mi agevola molto. Cambio troppe volte formazione? Tutti quanti i giocatori rispondono bene e si sentono parte del progetto tecnico, finché va così non cambiamo modo di fare. Quando arriverà il momento in cui avremo undici titolari e vinceremo, OK, ma credo sia difficile. I musi lunghi ci sono sempre, non conosco giocatori che non siano arrabbiati perché non giocano, ma è giusto così ed è positivo che vogliano giocare».

MELO STA BENE«Melo è andato in ospedale a fare la tac, stava abbastanza bene. Non si ricordava quello che era successo in campo, ma stava abbastanza bene».