Mancini: “Kondogbia diventerà un top player”

Articolo di
3 luglio 2015, 18:18
Mancini

Alla conferenza stampa di inizio stagione al centro sportivo Angelo Moratti, Roberto Mancini parla anche del mercato, di tutte le operazione concluse e che potrebbero concretizzarsi nelle prossime settimane. Il tecnico di Jesi considera Kondogbia un giocatore fondamentale per l’Inter, con le caratteristiche di diventare un top player.

Il tecnico di Jesi per il momento non considera di cedere Kovacic e Nagatomo, mentre Shaqiri e Santon potrebbero fare le valigie

KONDOGBIA– «Kondogbia può diventare uno dei più forti del mondo, ha grandi margini di miglioramento, penso che dopo due o tre mostri sacri ci sia lui, potrà diventare tipo Iniesta o Tourè. Per la società prenderlo è stato un grande sacrificio, ma il giocatore penso che potrà essere molto importante per noi»

SALAH- «Non si può parlare di Salah finchè non si conosce la situazione come si evolverà, se sarà sul mercato se ne potrà parlare. Il giocatore è bravo, tecnico e veloce. Ma per ora non bisogna fare accostamenti all’Inter»

SUAREZ O MELO?– «Sono entrambi molto bravi con caratteristiche diverse, difficile dire chi sia più bravo dei due»

KOVACIC– «Mateo è un giocatore dell’Inter in questo momento, un grande calciatore su cui fare affidamento»

SHAQIRI E SANTON– «Abbiamo preso Shaqiri e Santon a gennaio perchè ci abbiamo creduto, purtroppo quest’anno ci deve essere una rosa di 25 giocatori e noi ora siamo tanti, qualcosa dobbiamo fare per forza anche se a malincuore»

NAGATOMO– «Yuto non è destinato ad andare via, io lo stimo molto, è un bravo ragazzo e un ottimo giocatore»

TOURE’– «Non sono affatto deluso da Tourè, gli voglio bene e ho capito la situazione. Credo che qualcuno del City in alto l’ha convinto a rimanere e gli faccio un grande in bocca al lupo»