Mancini: “In undici l’Inter avrebbe battuto il Napoli!”

Articolo di
1 dicembre 2015, 00:07
mancini

Roberto Mancini si è presentato in conferenza stampa dopo la sconfitta per 2-1 a Napoli e, pur essendo meno furioso rispetto ad alcune precedenti dichiarazioni, ha comunque rincarato la dose soprattutto sull’espulsione di Nagatomo al 44′.

SENSAZIONI«Sono dispiaciuto, è chiaro, per la sconfitta. Ricordo i famosi 1-0, belli, giocando male, erano meglio di questa (ride, ndr). Io penso che il gol al primo minuto ha condizionato un po’ il primo quarto d’ora, perché poi dopo il quarto d’ora la partita è stata totalmente equilibrata, e comunque tu vieni a Napoli e ci sta di subire qualcosa. Poi il Napoli ha due giocatori che secondo me fanno la differenza in tutte le partite, che sono il portiere e il centravanti, però ci può stare è stata una partita equilibrata dopo il primo quarto d’ora. La squadra è sempre stata bene sul campo, poi credo che l’espulsione abbia cambiato la partita».

SQUADRA«Mauro Icardi ha fatto fatica perché secondo me è rimasto troppo fermo davanti ai due centrali del Napoli che sono grossi, e se tu gli dai un riferimento non hanno grandi difficoltà. È anche vero che è stato condizionato dal gol subito e per un quarto d’ora ha fatto fatica a prendere la palla, però ha lavorato e tutto, poi nel secondo tempo dovevamo fare qualcosa di diverso. Sulla squadra io sono convinto di quello che può fare l’Inter, stasera siamo secondi ma non cambia assolutamente niente, un punto o quattro-cinque squadre nel giro di tre o quattro punti non cambiano, sarà un campionato lungo con tante squadre che possono arrivare in cima. Non credo che si giochi in dieci, credo che in undici avremmo vinto questa partita, si può perdere al San Paolo, siamo dispiaciuti ma non cambia niente. Se uno fa una formazione e vince è bravo, se uno la fa e non vince no, questo è il calcio dove conta solo il risultato, noi abbiamo fatto delle scelte, io ho visto tante partite al San Paolo e il Napoli ha dominato in lungo e in largo, cosa che non ha fatto stasera assolutamente. Ripeto: hanno un giocatore davanti che è il più forte di tutto il campionato e fa la differenza».

ESPULSIONE«Ho detto solo che hanno espulso Yuto Nagatomo per un mezzo fallo, perché credo che in una partita così non si può ammonire un giocatore nella metà campo del Napoli per un tocco nella spalla del giocatore avversario, un arbitro deve stare attento, c’è successo già quattro volte e pur essendo la squadra che fa meno falli del campionato già quattro espulsioni e tre non c’erano. Dà fastidio soprattutto quello. Avevamo preparato certe cose, Icardi magari in area per qualche palla spizzicata sarebbe servito, invece per il primo quarto d’ora ha avuto difficoltà».