Mancini: “Ecco chi vorrei nell’Inter dell’anno prossimo!”

Articolo di
31 maggio 2015, 23:13
Mancini

La stagione dell’Inter si chiude con la vittoria contro l’Empoli a San Siro e Roberto Mancini,in conferenza stampa, ha analizzato la partita di questa sera e i suoi primi mesi in nerazzurro. Il mister non ha nascosto la delusione per non essere riuscito a centrare la qualificazione in Europa, ma si mostra fiducioso per la prossima stagione.

STAGIONE INASPETTATA – “L’annata non è stata il massimo, i risultati sono stati negativi, ma dobbiamo anche saper cogliere gli aspetti positivi. Ora c’è una squadra, abbiamo fatto molti gol, ma ne abbiamo presi troppi: dobbiamo migliorare molto.
Non mi aspettavo questo tipo di stagione quando sono tornato. Mi aspettavo decisamente di meglio, ma la situazione poi è diventata quella che avete visto.”

FASE DIFENSIVA – “E’ sempre una questione di interpreti, nel bene o nel male. Se hai Messi, parte da metà campo dribbla tutti e segna.
Noi dobbiamo cercare di migliorare soprattutto nella fase difensiva, dobbiamo cercare di prendere meno gol. Ma non è colpa solo dei 4 difensori: tutta la squadra deve migliorare per evitare che gli avversari arrivino con tanta facilità nella nostra area.”

KOVACIC – “Kovacic ha richieste dall’estero? E’ chiaro che lui è un buon giocatore, ma deve essere più continuo.
Io non so cosa accadrà, di certo so che costruiremo una buona squadra per la prossima stagione.”

ICARDI – “Icardi ha fatto 22 gol, sta migliorando molto, si allena bene. Oggi poteva fare 4 gol, ma Mauro è un giocatore che, se le squadra lo aiuta, può fare 20-25 gol a stagione.”

RANOCCHIA – “La fascia da capitano pesa a Ranocchia? Non lo so, andrebbe chiesto a lui. Tutti i giocatori che vestono la maglia dell’Inter devono accettare sia gli applausi che i fischi, è nella normalità e non credo che tutto ciò pesi su Ranocchia.”

L’INTER DEL FUTURO – “Io penso che Icardi possa diventare uno dei migliori centravanti al mondo, è molto giovane e ha notevoli margini di miglioramento. Vorrei che lui rimanesse qui, vorrei fare una squadra forte con Kovacic e Icardi. Spero che si possano inserire giocatori forti e d’esperienza che aiutino a migliorare quelli che ci sono già.”