LIVE – La conferenza stampa di presentazione di Dalbert

Articolo di
23 agosto 2017, 13:45
Dalbert Henrique Inter

Premi F5 per aggiornare il contenuto della diretta testuale della conferenza stampa di presentazione del neo acquisto dell’Inter Dalbert Henrique; l’inizio è previsto per le 14.00, seguila LIVE su Inter-News.it

«Mi sento bene, mi sto adattando poco a poco con l’aiuto dei miei compagni di lingua portoghese come Miranda, Eder, Gabigol e Joao Mario. Nuovo Roberto Carlos? Responsabilità molto grande, è un mio idolo, ho visto molte partite dell’Inter quando c’era lui, indossare la sua stessa maglia è una pressione ma se posso fare il mio meglio e cercare di emularlo per me sarebbe una grande soddisfazione. Maicon e gli altri terzini brasiliani? Maicon ha scritto grandi pagine di storie, non solo qui e lo ammiro molto, spero di eguagliargli e di fare il meglio rimanendo nei cuori dei tifosi. Ho avuto molte difficoltà in Brasile ma grazie a Dio le ho superate grazie alla mia famiglia, sono qui all’Inter grazie all’Inter e alla mia famiglia. Come ti trovi a Milano? Non me lo sarei mai aspettato quando ero venuto qui in visita con mia moglie e gli amici, non avrei mai pensato di giocare nell’Inter, lo sognavo ma non lo pensavo ma grazie a Dio sono qui e spero di fare il mio meglio. Caratteristiche? Sono arrivato qui oggi grazie alla mia capacità di spingere, sono migliorato molto difensivamente ma a livello offensivo sono un’arma in più, ho scelto l’Inter anche per migliorare difensivamente. I tifosi? Ho sentito molto la pressione di venire all’Inter perché molti tifosi mi hanno scritto sui social, ho sentito una forza incredibile, molto diversa, sono rimasto impressionato. Sono molto contento per il modo in cui si lavora e si vive il calcio quotidianamente. La chiamata dell’Inter? All’inizio credevo fossero solamente voci, ho sempre lavorato duramente in attesa di un momento del genere ma non credevo che sarebbe mai arrivata. Adattarsi al calcio europeo? Non è mai facile, anche perché sto lontano dalla mia famiglia ma sto facendo il possibile per migliorare anche difensivamente».