Banega: “Volevo solo l’Inter, da anni! Il ruolo e il numero 19…”

Articolo di
12 agosto 2016, 14:30
Banega

Ever Banega, primo grande acquisto dell’Inter in questa sessione estiva, ha appena terminato la conferenza stampa di presentazione all’Inter, che lo aveva bloccato già da febbraio. Ecco il contenuto delle sue dichiarazioni riprese in diretta da Inter-News.it

Perché hai scelto il numero 19?
Perché un caro amico un giorno mi disse che il numero 19 mi avrebbe portato fortuna e l’ho già fatto in diverse squadre e sta andando bene, per questo l’ho confermato anche all’Inter.

Cosa ti ha spinto ad accettare l’Inter, che non gioca la Champions League?
Avevo altre richieste, ma quando mi ha chiamato l’Inter non ho avuto dubbi: sono qui perché l’Inter è un grande club in cui tutti i giocatori vorrebbero essere e sono davvero felice di questo.

Puoi giocare in più ruoli in mezzo al campo, con de Boer puoi giocare come regista davanti alla difesa?
Sì, ho già giocato in più ruoli e soprattutto da trequartista, ma la mia intenzione è giocare dove vorrà il mister e renderlo contento per essere utile all’Inter: l’importante è essere in campo e fare ciò che è richiesto.

L’obiettivo è il terzo posto o questa Inter può dar fastidio alla Juventus?
Il campionato deve ancora iniziare, è presto per fare pronostici: faremo del nostro meglio, vedremo partita dopo partita, ma l’obiettivo principale è ritornare in Champions e vogliamo raggiungere tutti i nostri obiettivi.

Hai parlato con Higuain per farti dare qualche consiglio sul campionato italiano?
Sì, abbiamo parlato durante la Copa America. So bene che è un campionato difficile. Sappiamo che la Juventus è molto forte, ma noi vogliamo esserci e fare un grande campionato: l’importante è fare del nostro meglio.

Qual è la tua miglior caratteristica tecnico-tattica e quale potrebbe essere il tuo problema in Italia?
E’ un campionato molto tattico, ma il mio gioco consiste nel rincorrere la palla e giocarla il più possibile. Il resto vien da sé.

In passato sei stato vicino ad altri club italiani?
No, solo con l’Inter già in passato, ma non si era potuto concretizzato. Adesso l’affare è andato in porto e sono molto contento.

Zanetti è stato importante per portarti all’Inter?
Sì, è la persona con cui ho avuto più contatti, ovvio sia stato importante: Zanetti è stato uno dei motivi per cui sono all’Inter.

Hai promesso assist a Icardi per convincerlo a restare all’Inter?
E’ uno dei miei obiettivi quello di fornirgli più palloni possibili per farlo andare in rete: tutti aiuteremo Icardi a fare il maggior numero di gol possibile.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.