La solita pazza Inter cala il poker: 4-2 contro la Fiorentina

Articolo di
28 novembre 2016, 22:57
Brozovic Inter-Fiorentina

Dopo il fantastico primo tempo giocato dall’Inter, arriva il prevedibile calo nella ripresa. La squadra di Pioli si complica i piani e fa rientrare in gioco la Fiorentina con Ilicic. Nel finale, nonostante la sofferenza, Icardi mette il sigillo sul poker nerazzurro.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia sulla falsa riga della prima frazione. L’Inter gioca bene e tiene il pallone ma, nonostante la superiorità numerica, la Fiorentina riesce a trovare campo aperto per partire in contropiede e fare male. La prima occasione arriva con un tiro dai venti metri di Ilicic, sul quale è ancora bravo Handanovic. I nerazzurri rispondono subito dopo con una deviazione ravvicinata di Banega, su cross di Perisic, ben respinta stavolta da Tatarusanu. L’occasione per chiudere definitivamente la gara e trovare il poker arriva sui piedi di Perisic dopo un’azione corale orchestrata da Joao Mario e Banega: il croato però è sfortunato ed il suo destro becca il palo alla destra di Tatarusanu.

E la Fiorentina punisce subito l’Inter, tornando di forza in partita. Ilicic viene lanciato in contropiede, con i nerazzurri sbilanciati inspiegabilmente in avanti, e Handanovic si “impegna” per far passare un sinistro tutt’altro che irresistibile da parte dello sloveno. La parte finale della gara vede un’Inter simile a quella del secondo tempo contro l’Hapoel, con la Fiorentina agguerrita e tutta votata all’attacco. Stefano Pioli cerca di proteggere la difesa con l’inserimento di Felipe Melo in mezzo al campo, ma la squadra ha perso tutta la tranquillità che aveva nei primi 45 minuti di gioco. All’80’ arriva l’ennesimo colpo del possibile KO per l’Inter: stavolta è Joao Mario che, al termine di un bel contropiede, spara il pallone alle stelle a due metri dalla porta quasi sguarnita. Nei minuti finali, nonostante la sofferenza del pubblico di casa, Mauro Icardi trova il poker con un tocco ravvicinato dopo una parata di Tatarusanu. I nerazzurri trovano tre punti tanto sofferti quanto fondamentali.

IL TABELLINO

Inter-Fiorentina 4-2

Marcatori: 3′ Brozovic, 9′ Candreva, 19′ Icardi, 36′ Kalinic, 62′ Ilicic, 90′ Icardi

Ammoniti: 39′ Kondogbia, 41′ Salcedo, 55′ Brozovic, 58′ Miranda, 76′ Felipe Melo, 81′ Badelj, 83′ Borja Valero, 83′ Ansaldi

Espulsi: 45′ Gonzalo Rodriguez

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia (46′ Joao Mario); 87 Candreva (79′ Eder), 19 Banega (69′ Melo), 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 5 Melo, 6 Joao Mario, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 23 Eder, 24 Murillo, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 95 Miangue, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

FIORENTINA: 12 Tatarusanu; 18 Salcedo, 2 Rodriguez, 13 Astori, 31 Milic (46′ Tomovic); 5 Badelj, 20 Borja Valero; 10 Bernardeschi (65′ Chiesa), 72 Ilicic, 16 Tello (75′ Perez); 9 Kalinic.
A disposizione: 1 Lezzerini, 97 Dragowski, 4 De Maio, 6 Sanchez, 7 Zarate, 8 Vecino, 15 Maxi Olivera, 19 Cristoforo, 25 Chiesa, 26 Perez, 30 Babacar, 40 Tomovic.
Allenatore: Paulo Sousa

Arbitro: Damato
Assistenti: Meli, Barbirati
IV uomo: Di Fiore
Addizionali: Doveri, Di Bello

Facebooktwittergoogle_plusmail