Kovacic:”All’Inter non lottavo per i titoli. Mancini? Zero rapporto”

Articolo di
6 ottobre 2015, 20:45
kovacic

Mateo Kovacic ha lasciato l’Inter nell’ultima finestra di calciomercato. Il centrocampista croato infatti si è trasferito al Real Madrid di Rafa Benitez. Oggi Kovacic intervistato da Sportske Novosti ha parlato del suo rapporto con Roberto Mancini e del suo trasferimento in Spagna

TRASFERIMENTO – «È stato un onore giocare nell’Inter, ma il Real è senza dubbio di un livello più alto. E in Italia gli allenamenti sono noiosi, alcune sedute si svolgono senza pallone. In Spagna le squadre sono tecnicamente migliori e questo per me è un bene perchè ho più spazi».

MANCINI – «Con lui non c’era rapporto, nè positivo nè negativo – ha confidato – Non sono sicuro che lui mi volesse in squadra… Non so cosa abbia pensato quando sono andato via, a me non ha detto nulla. Comunque sono stato felice di partire, perchè non so lì come sarebbe andata a finire. Quando ho lasciato l’Inter mi ha detto che gli dispiaceva, ma onestamente mentre ero in rosa ciò non l’ho mai percepito. Sono venuto al Real dall’Inter, dove non ci giocavamo niente, ad un club che lotta per vincere tutto e ha una mentalità ‘super’. Si punta a tutti i trofei, non ci si stanca mai» Queste le parole di Mateo Kovacic riportate da “Goal.com”.

POSIZIONE – Kovacic ha concluso la sua intervista parlando dei numerosi cambi di posizione: «Preferisco giocare come centrocampista di interdizione, credo che sia stato fatto un errore a modificare la mia posizione naturale. Ovvero quella di Kroos e Modric al Real o Iniesta al Barcellona».

 

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE